Gare cinofilia, Loretoni (Anlc): così arginiamo il mancato ripopolamento

Gare cinofilia, Loretoni (Anlc): così arginiamo il mancato ripopolamento

Redazione

Gare cinofilia, Loretoni (Anlc): così arginiamo il mancato ripopolamento

Sab, 23/07/2022 - 16:57

Condividi su:


Il presidente regionale della Libera Caccia dopo lo stop alle tradizionali immissioni in territorio libero | I vincitori a Spoleto

La gara per cani da ferma e da cerca su starne, senza abbattimento, che la Libera Caccia ha organizzato a Spoleto, porta il presidente regionale Lando Loretoni a compiere alcune riflessioni sulle misure per il ripopolamento di selvaggina nobile stanziale sul territorio umbro. Da quest’anno, infatti, la Regione Umbria – sulla base di quanto previsto nel Piano faunistico, finora disatteso – vieta l’immissione di selvaggina sul territorio, anche con la tecnica in volo. La selvaggina ora può essere immessa soltanto nelle Zrc e ART. Una situazione che scontenta diversi cacciatori, che in certe zone lamentano l’assenza di selvaggina nel territorio libero.

“L’organizzazione di gare di cinofilia senza abbattimenti, come quella organizzata a Spoleto con gli amici soci di Santo Chiodo Cesaretti, Lauteri e Proietti – spiega Loretoni – rappresenta dunque l’occasione per immettere selvaggina nel territorio libero. Prima, infatti, come Atc2 venivano effettuati lanci estivi nel territorio. Ora ciò è possibile solo nelle Zrc e Art, che però non sono presenti in tutti i comuni”.

Loretoni critica dunque la scelta della Regione di aver vietato una pratica di ripopolamento che consentiva di immettere selvaggina in tutti i territori. Ora possibile solo attraverso iniziative come la gara organizzata a Spoleto dalla Libera Caccia. “Altri hanno altri metodi – commenta ironicamente Loretoni – come ad esempio l’Atc di Terni, che ha immesso nelle Zrc 400 pulcini con 40 chiocce, affidati ai volontari. Ad un costo, ci dice il nostro delegato in Atc, Massimo Novelli, di 5950 euro complessivi. Praticamente euro 11,90 a pulcino, con in regalo le chiocce, che non si sa che fine fanno… Ma quel che è più grave – prosegue – è che, come ci riferisce sempre il nostro delegato, non ci sono poi le catture. Insomma, non è dato sapere i risultati di questa tipologia di ripopolamento. Ma a giudicare dalle lagnanze dei cacciatori della zona, non ci sembra che siano soddisfacenti”.

La gara di cinofilia Libera Caccia

Oltre cento le starne immesse in due giorni a San Martino in Trignano di Spoleto, dove si è tenuta la gara di cinofilia senza abbattimenti organizzata dalla Libera Caccia. Una per ciascuno dei concorrenti iscritti alle sezioni, sotto l’attenta valutazione dei giudici di gara Scarabottini e Ricci (cat. inglesi) Casini e Comini (cat, continentali).

I vincitori

Inglesi garisti:

1° Quadrati con Red Bull
2° Fortini con Vamos
3°Rivoli con Naomi

Miglior giovane inglese; Quadrati con Caffè.

Inglesi cacciatori:

1° Ponti con Asia
2° Cesaretti con Max
3° Proietti con Brenda
4° Berrettoni con Diana
5° Bocchini con Toto

Premio per conduttore più esperto: Elvezio Proietti
Conduttore più giovane: Michele Ceccaroni.

Spaniel garisti:

1° Fortini con Ugo
2° Pirola con Brio
3° Maddaleni con Blek

Continentali cacciatori:

1° Proietti G. con Dero
2° Magrini con Maja
3° Fiorini con Asia

Continentali garisti:

1° Luccioni con Prei
2° Magnini con Zara
3° Luccioni con Conny

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!