Furto nella casa parrocchiale, bloccato 28enne ma diacono non formalizza denuncia - Tuttoggi

Furto nella casa parrocchiale, bloccato 28enne ma diacono non formalizza denuncia

Redazione

Furto nella casa parrocchiale, bloccato 28enne ma diacono non formalizza denuncia

Il giovane ha rubato un portafoglio introducendosi furtivamente nell’abitazione, nei suoi confronti avviata procedura per divieto di dimora nel Comune di Città di Castello.
martedì, 13/11/2018 - 10:57

Condividi su:


Furto nella casa parrocchiale, bloccato 28enne ma diacono non formalizza denuncia

E’ entrato nell’abitazione parrocchiale per chiedere l’elemosina e, appena allontanatosi il diacono, si è impossessato del denaro e delle carte di credito del religioso, contenuti all’interno di un portafoglio lasciato su un tavolo. E’ successo nei giorni scorsi a Città di Castello.

Il diacono, una volta rientrato in casa e constatata la sottrazione, ha richiesto l’intervento della Polizia che, giunta sul posto, ha subito rintracciato il ragazzo addosso al quale, durante la perquisizione personale, sono stati rinvenuti i beni rubati. Il religioso, animato da spirito caritatevole, ha deciso di non formalizzare denuncia nei confronti del giovane, successivamente identificato per un 28enne di origine marocchina residente a Perugia, che è stato comunque deferito all’Autorità Giudiziaria per furto. Nei suoi confronti è stata avviata la procedura per il divieto di dimora nel Comune di Città di Castello.


Condividi su:


Aggiungi un commento