Furto di suini vicino Cremona: tra i ladri degli umbri - Tuttoggi

Furto di suini vicino Cremona: tra i ladri degli umbri

Redazione

Furto di suini vicino Cremona: tra i ladri degli umbri

Dom, 29/01/2012 - 16:53

Condividi su:


I Carabinieri di Castelleone, in provincia di Cremona, sono intervenuti durante la notte presso l’azienda agricola Barbieri dove il titolare ed un collaboratore avevano intravisto dei malfattori che al buio e con l’ausilio di torce elettriche avevano già caricato 160 maiali su un camion a rimorchio ed avevano iniziato a caricarne altri 13 su un secondo autocarro con rimorchio, per un valore di euro 51.900,00. Avvertiti ed attesi i carabinieri, posto un veicolo di traverso all’uscita, i sei uomini, circondati, sono stati bloccati sugli autocarri. Si tratta di: V. V., 45enne residente a Terni, già dipendente di una ditta logistica, censurato; M. M., 48enne residente a Perugia, autotrasportatore; F. G. 45enne, residente a Cardito (NA) autotrasportatore; A. A. 22enne, residente Afragola (NA) operaio; L. M. 48enne residente ad Arrone, pregiudicato, amministratore della ditta di autotrasporti a cui è intestato uno dei tir; T. S. 50enne residente Cannara (PG) autotrasportatore, anch’egli pregiudicato.

Tutti sono stati arrestati con l’intervento di altri carabinieri in quel momento in servizio a Crema, Castelverde, Rivolta e Vailate e condotti in camera di sicurezza dove rimangono a disposizione della Procura della Repubblica di Crema. I suini, con l’intervento di un veterinario, sono stati riconsegnati all’azienda. Gli autocarri sono stati sequestrati. Uno era della ditta Leoni, l’altro di una società di Todi, dove risulta abbiano lavorato due dei ladri.

Si ha motivo di ritenere che un altro tir fosse nei paraggi per intervenire una volta caricati i primi due, per svuotare completamente l’azienda, con circa 500 capi di bestiame. Gli arrestati affermano di essere stati ingannati da un commerciante che li aveva inviati ad effettuare il carico, una tesi che non regge tenuto conto delle evidenti circostanze.

Le indagini sui correi e sui precedenti furti continuano, lunedì in Tribunale l'udienza di convalida della misura coercitiva personale dell'arresto in flagranza operato dai carabinieri di Castellone.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!