Furti al Trasimeno, questa sera l'incontro per la sicurezza a Tavernelle - Tuttoggi

Furti al Trasimeno, questa sera l’incontro per la sicurezza a Tavernelle

Redazione

Furti al Trasimeno, questa sera l’incontro per la sicurezza a Tavernelle

Segnalata la presenza di una Passat sospetta | Si susseguono colpi in casa e in azienda a Piegaro, Panicale, Passignano e Castiglione
Mar, 07/01/2020 - 10:48

Condividi su:


Furti al Trasimeno, questa sera l’incontro per la sicurezza a Tavernelle

Alla fine le amministrazioni comunali di Panicale e Piegaro hanno optato per l’incontro pubblico con i propri cittadini, per favorire pratiche in grado di arginare l’ondata di furti che ha colpito la zona del Trasimeno durante le festività e per mandare un segnale alle autorità competenti. Per la gente, nel comprensorio del Trasimeno, è spaventata ed esasperata. Ma anche determinata a difendere la propria incolumità ed i propri beni. Da qui anche le iniziative di ronde improvvisate per vigilare la notte.

Eppure i ladri hanno continuato a colpire. Alcuni giorni fa una famiglia, di notte, se ne è ritrovata in casa 5. I ladri sono riusciti a fuggire, ma il rischio che possa accadere qualcosa di grave è alto.

Ma i malviventi non si scoraggiano. Nella notte tra domenica e lunedì altro colpo in un’abitazione di Tavernelle. E proprio a Tavernelle questa sera (martedì) alle 19,30 si terrà l’assemblea pubblica voluta dalle amministrazioni di Piegaro e Panicale, al centro L’Occhio.

Si discuterà anche delle azioni di “controllo di vicinato” prospettate dalla vice presidente del Consiglio regionale, l’esponente del Pd Simona Meloni.

I sindaci confidano molto sull’aiuto che può arrivare dalla popolazione. Nel segnale, ovviamente, senza assumere altre iniziative che spettano poi alle forze dell’ordine. Di cui si lamenta però la carenza in tutto il comprensorio del Trasimeno. Perché furti, in questi giorni, si sono susseguiti anche a Passignano sul Trasimeno, Tuoro e Castiglione del Lago. Con tanto di segnalazioni di auto sospette, tra cui la “famigerata” Passat.


Condividi su:


Aggiungi un commento