Francesco Barberini, il tredicenne 'umbro' che ha corretto Bruno Vespa in tv - Tuttoggi

Francesco Barberini, il tredicenne ‘umbro’ che ha corretto Bruno Vespa in tv

Flavia Pagliochini

Francesco Barberini, il tredicenne ‘umbro’ che ha corretto Bruno Vespa in tv

Mar, 22/12/2020 - 11:07

Condividi su:


Francesco Barberini, il tredicenne ‘umbro’ che ha corretto Bruno Vespa in tv

Nato a Perugia, vive ad Acquapendente in provincia di Viterbo. E ha 'colto in castagna' il più celebre dei conduttori...

Strafalcione televisivo per Bruno Vespa, corretto da un tredicenne che vive a Viterbo ma anche è nato a Perugia. Succede durante il programma “Da noi… a ruota libera” condotto da Francesca Fialdini su Rai 1, in cui oltre allo storico conduttore di Porta a Porta c’era Francesco Barberini, giovanissimo autore di cinque libri sull’ornitologia e nel 2018 e Alfiere della Repubblica Italiana per meriti scientifici e divulgativi.

Invitato a porre una domanda al tredicenne, Vespa chiede a Francesco Barberini: “Cinque libri, tutti sugli uccelli. Ma perché proprio gli uccelli e non un altro tipo di animale? E quali uccelli? Quelli semplici, come i canarini, le rondini oppure anche quelli misteriosi, perfino i pipistrelli che sono diventati purtroppo di gran moda perché potrebbero aver portato il Covid?“. Ed è qui che il tredicenne precisa che “innanzitutto i pipistrelli sono mammiferi e non uccelli“, mentre Vespa tenta di minimizzare. (Continua dopo la foto)

Intervistato da La Stampa in edicola oggi, Francesco Barberini spiega che “Sono nato a Perugia ma abito ad Acquapendente, in campagna. Condizione perfetta per fare birdwatching” e alla domanda se sia imbarazzato nel correggere Vespa, risponde che “Non ho pensato che stavo correggendo Vespa. Il mio lavoro è divulgare. I pipistrelli sono mammiferi e se sento dire che sono uccelli non posso tacere“. E dimostra di avere già le idee chiare sul futuro: “Voglio continuare a fare quello che faccio ora. Essere scienziato sul campo è affascinante, ti porta a scoperte importanti. Divulgare è altrettanto utile. Noi divulgatori aiutiamo gli scienziati a far capire quello che è giusto la gente sappia. Ne parlavo con Piero Angela, al quale mi unisce la passione scientifica“.

(Le due foto sono screenshot Rai)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!