Forza Italia si fa più partito: è l'ora dei Congressi - Tuttoggi

Forza Italia si fa più partito: è l’ora dei Congressi

Redazione

Forza Italia si fa più partito: è l’ora dei Congressi

Gli azzurri cercano una svolta tra 'cannibali' leghisti e civici
Gio, 11/04/2019 - 12:48

Condividi su:


Sarà il vicepresidente di Forza Italia, on. Antonio Tajani ad aprire i lavori del Congresso provinciale perugino di Forza Italia che si terrà il 13 aprile al Park Hotel (inizio ore 15), all’indomani di quello di Terni.  Lavori che saranno presieduti dalla senatrice Licia Ronzulli.

Si tratta dei primi congressi provinciali umbri dopo lo scioglimento del Pdl. Le ultime votazioni congressuali a Perugia e Terni risalgono infatti al febbraio 2012. Al termine delle due giornate saranno proclamati i nuovi coordinamenti.

L’appuntamento perugino prevede la presenza del sindaco del capoluogo, Andrea Romizi, a cui farà seguito l’intervento di Tajani. Sarà poi la volta del Commissario provinciale Laura Buco, del coordinatore regionale on. Catia Polidori, dei vice Sen. Fiammetta Modena e On. Raffaele Nevi e del Consigliere Regionale Roberto Morroni. E’ previsto un dibattito ed a partire dalle ore 21 lo spoglio dei voti e la proclamazione del coordinatore.

I Congressi servono a fare squadra, a far crescere le persone – afferma in merito la senatrice Modena -. Vincere o perdere alla fine non porta mai conseguenze definitive o negative. Tanti di quelli che erano in una lista minoritaria anni fa, oggi hanno l’onore e l’onere di rappresentare i cittadini ai massimi livelli istituzionali“.

I Congressi provinciali sono la prima tappa di un percorso che si è prefissata Forza Italia: “Il 12 e il 13 aprile – prosegue Modena –  si apre la stagione dei congressi di Forza Italia, ma è solo l’inizio: in ogni Comune si faranno poi i congressi comunali. Anzi è il proseguo della opera di rinnovamento di Forza Italia, che ha già visto il cambio del 70% dei parlamentari e la ristrutturazione del partito a livello Nazionale. Un strada di valori, percorsa con coerenza dai tanti che credono nella libertà”.

Appuntamenti congressuali che segneranno un bivio per il futuro di Forza Italia. A livello nazionale, dove il partito fondato da Silvio Berlusconi rischia di essere cannibalizzato dall’alleato Salvini, ora nel Governo gialloverde con i pentastellati. Governo che secondo Berlusconi ha i giorni contati. Ma Forza Italia cerca una svolta anche nelle realtà locali, come a Perugia, dove in vista delle amministrative di maggio ha dovuto subire uno svuotamento di big approdati in massa nella lista civica di Romizi. Proprio quel mondo civico a cui Tajani, da Perugia, disse di voler aprire il partito, senza però snaturarlo.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!