Foligno sbarca sulla Luna: l’evento-spettacolo di un “Sogno” - fotogallery - Tuttoggi

Foligno sbarca sulla Luna: l’evento-spettacolo di un “Sogno” – fotogallery

Redazione

Foligno sbarca sulla Luna: l’evento-spettacolo di un “Sogno” – fotogallery

Mer, 23/04/2014 - 09:32

Condividi su:


Alle ore 21 di giovedì 24 Aprile il buio totale cadrà nel centro di Foligno. Silenzio. Più di cinquecento persone ammutoliranno e dai sedili dell’Auditorium San Domenico entreranno in un “Sogno”. Questo è il titolo e “ProTe[M]us” con il suo spettacolo teatrale-musicale che vedrà protagonisti sul palco più di cento giovani, è pronto per abbracciare il pubblico e portarlo con sé in questo nuovo viaggio.

“Dopo l’enorme successo dello scorso anno con “Nei Mesi di Vento” non sappiamo cosa aspettarci”, “Ho già prenotato i biglietti per più di una sera”, “L’arrivo di ProTe[M]us ha rinnovato il fermento artistico cittadino e non solo” queste e molte altre le reazioni e le opinioni della gente che quest’anno è in attesa del debutto di Giovedì 24 Aprile. Le repliche, ben cinque all’Auditorium San Domenico, seguiranno la data della prima nei giorni: venerdì 25 e sabato 26 alle ore 21 e domenica 27 aprile ore 16.30 al costo di 7€. Il lunedì 28 mattina sarà riservato alle numerose scuole che hanno già raggiunto il tutto esaurito.

I responsabili del progetto, Giacomo Nappini (attore diplomatosi alla Scuola di Recitazione “MUMOS”di Gastone Moschin) e il M° Michele Pelliccia (diplomatosi in Pianoforte presso il Conservatorio di Perugia), portano in scena il “Sogno di una Notte di Mezza Estate” di William Shakespeare: l’obiettivo è raggiungere il cuore di ogni spettatore per liberare un battito di Speranza. Come già annunciato infatti alla conferenza stampa di Sabato scorso avvenuta presso il Teatro San Carlo, la Speranza è il tema centrale dell’imminente spettacolo. “Essa non è luce che dissipa tutte le nostre tenebre, ma lanterna che guida i nostri passi, e questo basta per il cammino.” La citazione di Papa Francesco preannuncia un viaggio non privo di difficoltà ma pieno di incoraggiamento dove nessuno è lasciato solo. E allora, silenzio in sala: di tutti gli Incubi della Vita, non resterà che un “Sogno”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!