Foligno, 500 studenti contro la violenza / Tutti i nomi di “Spezziamo le catene”, ft e vd

Successo per l’evento organizzato da De Bonis e Zenobi / Tra i testimonial Anna Graziani, Gianfranco Albano e Ray Lovelock / Il saluto delle autorità

share

Gli studenti di Foligno hanno ancora una volta testimoniato il loro ‘no’ ad ogni forma di violenza, intesa anche quale autolesione, decretando il successo della seconda edizione di “Spezziamo le catene” concorso ideato e realizzato dalla professoressa Paola De Bonis e dalla dottoressa Maria Cristina Zenobi. Nella splendida cornice dell’Auditorium di Foligno si sono ritrovati in più di 500, accompagnati da dirigenti e docenti, per la cerimonia di premiazione che ha visto quale testimonial Anna Bischi, moglie del compianto cantautore Ivan Graziani e promotrice del concorso per cantanti e band “Pigro”.

Le autorità – Ad accogliere gli studenti c’erano molte autorità tra cui il sindaco e presidente della Provincia di Perugia Nando Mismetti, il presidente del Consiglio comunale di Spoleto Giampiero anfili, l’assessore al sociale di Spello Chiara Zuccari, l’assessore alle pari opportunità di Foligno Silvia Stancati, il consigliere comunale con delega allo sport Enrico Tortolini e la comandante della polizia municipale Piera Ottaviani. Assente per motivi di salute il Vescovo monsignor Gualtiero Sigismondi che ha però inviato il proprio saluto ai presenti.

I premiati – cinque le sezioni che compongo il premio e che hanno visto la partecipazione in pratica di tutte le scuole di ogni ordine e grado del comprensorio. Per le elementari il primo premio è andato ad Alessia Sanchi della V A di Gualdo Cattaneo. Per le scuole medie il miglior elaborato è stato quello di Marina Zenobi dell’istituto Valenti di Trevi (una curiosità, la mamma, presente all’evento, ha deciso di donare il premio in denaro alla scuola per l’acquisto di uno strumento musicale). La sezione video, sempre per le scuole medie, è stata vinta da Elia Rocchi della scuola Carducci di Foligno. Tutti liceali i vincitori della sezione “elaborato” dedicata alle superiori: il primo premio è andato a Leonardo Braccini del liceo linguistico seguito da Lisanne Giovannelli del liceo classico e Irene Celli del linguistico. La sezione “video e musica” è andata invece alle studentesse della classe 2A del liceo di scienze umane, coordinata dalla professoressa Maria Letizia Fiorelli, che hanno realizzato un toccante video in bianco e nero: Guidi Rita, Giulia Petrucci e Francesca Pluchino (direzione), Francesca Rachele Alessi (montaggio), Cristiana Pizzimenti, Giulia Ascani, Giulia Terenzi, Giulia Porzi, Chiara Trabalza, Giorgia Aleandri, Rita Guidi, Sofia Pace, Francesca Rachele Alessi (interpreti). Secondo premio ad Anton Hoti, Arianna Colia, Paula Elena Plotnic, Natalia Borruso, Riccardo Creta e Leonardo Grandoni dell’istituto Orfini con il brano “Questa notte freddo artico”, mentre il terzo è stato vinto dal duo rap Diego Marcelli e Nicolò Baronci dell’Istituto tecnico industriale che si erano aggiudicati la scorsa edizione di “Spezziamo le catene”.

La giuria – spiccano ancora una volta i nomi di due protagonisti della cultura italiana tra i giurati di questa edizione quali il regista Gianfranco Albano e l’attore e cantante Ray Lovelock. Della giuria facevano parte anche il critico musicale Fabio Melelli, la psicologa Chiara Lio, le responsabili stampa e comunicazione della Provincia di Perugia Maria Teresa Paris e Rosanna Mazzoni, quello del comune di Foligno Romano Carloni, i giornalisti Patrizia Peppoloni (La Nazione), Francesca Petruccioli (Giornale del’Umbria), Carlo Ceraso (Tuttoggi.info), Alfredo Doni (Corriere dell’Umbria) e lo studente universitario Matteo Venanzi,

Lo spettacolo – nel corso della cerimonia si sono alternati alcuni momenti dedicati alla musica, alla danza e al bel canto. Molto applaudito il brano inedito – composto per “Spezziamo le catene” da un’idea della professoressa Fabiana Cruciani dell’istituto tecnico Da Vinci – ed eseguito alle chitarre dal maestro Michele Rosati della scuola di musica Pentagramma di Perugia e dalla giovanissima Rachele Fogu. Lo spettacolo, coordinato dalla De Bonis, e curato dalla professoressa Lucia Giello e dalla musicoterapeuta e coreografa Francesca Staibano, ha visto salire sul palco decine di studenti a cominciare dai due presentatori, Ottaviano Peruzzi (liceo linguistico) e Ludovica Santini (Istituto commerciale e per il turismo), insieme a Angelica Seccafieno, Elisa Pedrazzi, Matteo Tamburini, Diletta Bacino, Chiara Gattafoni, Ylenia Capoccia, Elisa Cioccoloni, Aurora Sisti, Emiliano Margutti, Lorenzo Malucelli, Leonardo Braccini, Marina Dosijanoski, Ramona Santini,  Benedetta Cardia, Matteo Garofoli, Sara Leka, Chiara Napolini, Alina Popescu e Eleonora Anullo(liceo linguistico),Sarah Balucchi e Marco Barone (liceo scientifico), Martina Ciancabilla, Itohan Ehigiator, Martina Luciani, Ilaria Latini, Filippo Calce, Angelica Cardarelli, Fabio Mengozzi, Wafaa Messouk, Sohie Proietti, Silvia Nikaj, Miriana Pollice, Ioana Ciurlica, Emanuele Contilli, Sofia Giorgettini e Monica Alessandri (istituto tecnico commerciale).

© Riproduzione riservata

share

Commenti

Stampa