Fase 2, accordi tra sindaci per gli spostamenti tra Umbria e Toscana - Tuttoggi

Fase 2, accordi tra sindaci per gli spostamenti tra Umbria e Toscana

Redazione

Fase 2, accordi tra sindaci per gli spostamenti tra Umbria e Toscana

Da Città d ella Pieve possibile spostarsi a Chiusi, Cetona e San Casciano per incontrare i congiunti
Sab, 23/05/2020 - 22:32

Condividi su:


Fase 2, accordi tra sindaci per gli spostamenti tra Umbria e Toscana

I cittadini di Città della Pieve da lunedì 25 maggio potranno spostarsi a Chiusi, Cetona e San Casciano dei Bagni per andare a trovare i congiunti. Il sindaco di Città  della Pieve Fausto Risini ha infatti firmato gli accordi con i sindaci dei tre Comuni toscani confinanti con Città della Pieve: Roberto Cottini sindaco di Cetona, Juri Bettollini sindaco della Città di Chiusi e Agnese Carletti sindaco del Comune di San Casciano dei Bagni.Gli accordi formalizzati verranno immediatamente inviati ai rispettivi prefetti, come previsto dall’ordinanza della Regione Toscana.

Gli accordi sono stati possibili in virtù anche dell’Ordinanza della Regione Umbria 22 maggio 2020, n 28, che ammette a partire da lunedì 25 maggio gli spostamenti al di fuori dell’Umbria, nei limiti dei soli Comuni confinanti al proprio, finalizzati alle visite ai congiunti. 

Aprono musei, palestre e altre attività ancora chiuse

Sempre a decorrere dal 25 maggio 2020 – si ricorda in una nota dell’Amministrazione comunale – l’Ordinanza autorizza l’apertura delle imprese operative nei settori del commercio al dettaglio su aree pubbliche; esercizi ricettivi extralberghieri e all’aria aperta, delle residenze d’epoca. 
Consente l’attività sportiva di base e motoria presso palestre, piscine, centri e circoli sportivi pubblici e privati, ovvero presso altre strutture dove si svolgono attività per l’esercizio fisico. 
Consente, inoltre, l’apertura di musei, archivi, biblioteche e altri luoghi di cultura. 

Dal 25 maggio possono inoltre essere attivati o riattivati i tirocini extracurriculari anche in presenza, oltre che con modalità a distanza.


Condividi su: