Europa, prove di dialogo parlando di poesia - Tuttoggi

Europa, prove di dialogo parlando di poesia

Redazione

Europa, prove di dialogo parlando di poesia

A Isola Polvese sabato 13 luglio "PoesiaEuropa": il programma
venerdì, 12/07/2019 - 18:17

Condividi su:


Europa, prove di dialogo parlando di poesia

L’Europa, in questa fase storica segnata da profonde lacerazioni economiche, politiche e culturali, si incontra attraverso il linguaggio della poesia all’Isola Polvese. Sabato 13 luglio nell’isola del Trasimeno si terrà la giornata di incontri, confronti e letture “POESIÆUROPA”. La necessità di riflettere, soprattutto oggi, sul significato delle radici umanistiche dell’Europa ha suggerito  all’ideatrice di Umbrò Cultura, Maria Borio – poetessa, dottore di ricerca in Letteratura Italiana e redattrice di Nuovi Argomenti – e ai membri del Comitato scientifico e del Comitato di redazione dell’omonima costituenda associazione di promozione sociale di promuovere questo evento nell’alveo del progetto culturale giunto al suo secondo anno consecutivo e in collaborazione con Umbrò e con il Centro ‘Cambiamento Climatico e Biodiversità in ambienti lacustri ed aree umide’ di Arpa Umbria.

Si tratta di un evento unico nel suo genere, non solo in Italia, ma anche nel panorama europeo – commenta Maria Borio –. Un’iniziativa che vuole portare a una viva discussione sulla situazione culturale e politica europea a partire dalle voci della poesia, per riconsiderare il valore delle radici umanistiche e spirituali dell’Europa e costruire insieme visioni per il futuro“.

Il programma del 13 luglio

La giornata del 13 luglio sarà suddivisa in tre momenti distinti, ma complementari, che registreranno la partecipazione di tutti gli intellettuali presenti all’Isola Polvese e provenienti da varie parti del continente europeo e, in alcuni casi, di quello americano: Yari Bernasconi (Svizzera), Petr Borkovec (Repubblica Ceca), Jacob Blakesley (USA), Vera Lúcia de Oliveira (Brasile), Albane Gellé (Francia), Nick Laird (Irlanda), Giorgi Lobzhanidze (Georgia), Miguel Manso (Portogallo), Vicente Luis Mora (Spagna), Els Moors (Belgio), Eiléan Ní Chuilleanáin (Irlanda), Marko Pogačar (Croazia), Tom Schulz (Germania), Petra Szöcs (Ungheria), Jan Wagner (Germania), William Wall (Irlanda), e, dall’Italia, Franco Buffoni, Carlo Bordini, Elisa Biagini, Maria Borio, Maria Grazia Calandrone, Lorenzo Chiuchiù, Stefano Dal Bianco, Anna Maria Farabbi, Giovanni Frene, Massimo Gezzi, Stefano Giovannuzzi, Marco Giovenale, Andrea Inglese, Federico Italiano, Valerio Massaroni, Guido Mazzoni, Vincenzo Ostuni, Gilda Policastro, Laura Pugno, Antonio Riccardi, Italo Testa, Luigia Sorrentino, Gian Mario Villalta e altri…

Questo il programma completo:

MATTINA – Ore 10.30: Presentazione del progetto.

Ore 11.00-13.00: Sulla traduzione, con Elisa Biagini, Jacob Blakesley, Franco Buffoni, Vera Lúcia de Oliveira, Stefano Giovannuzzi, Andrea Inglese, Federico Italiano, Giorgi Lobzhanidze, Eiléan Ní Chuilleanáin, Jan Wagner.

Ore 13.15: pranzo.

POMERIGGIO – Ore 15.30-17.30: Dialoghi sull’Europa, con Maria Borio, Albane Gellé, Marco Giovenale, Federico Italiano, Vicente Luis Mora, Laura Pugno, Petra Szocz, Italo Testa, Jan Wagner, William Wall.

Ore 17.30-17.45: Coffe-break.

Ore 17.45-19.45: Yari Bernasconi, Petr Borkovec, Maria Grazia Calandrone, Eiléan Ní Chuilleanáin, Massimo Gezzi, Miguel Manso, Els Moors, Marko Pogakar, Tom Schulz, Matteo Marchesini, Valerio Massaroni, Lorenzo Cardilli.

Ore 19.50: Reading di Carlo Bordini, Francesco Brancati, Lorenzo Chiuchiù, Marco Corsi, Bernardo De Luca, Gabriel Del Sarto, Tommaso Di Dio, Giovanna Frene, Carmen Gallo, Massimo Gezzi, Franca Mancinelli, Matteo Marchesini, Giulia Martini, Simona Menicocci, Fabio Orecchini, Gilda Policastro, Lidia Riviello, Damiano Sinfonico, Francesco Terzago, Italo Testa, Mariagiorgia Ulbar, Sara Ventroni, Giovanna Cristina Vivinetto.

SERA – Ore 20.45: Cena.

Ore 21.30: Reading di Yari Bernasconi, Elisa Biagini, Petr Borkovec, Franco Buffoni, Maria Grazia Calandrone, Stefano Dal Bianco, Anna Maria Farabbi, Albane Gellé, Marco Giovenale, Andrea Inglese, Federico Italiano, Nick Laird, Miguel Manso, Guido Mazzoni, Els Moors, Vicente Luis Mora, Eiléan Ní Chuilleanáin, Vincenzo Ostuni, Marko Pogakar, Laura Pugno, Antonio Riccardi, Tom Schulz, Luigia Sorrentino, Petra Szocs, Gian Mario Villalta, Jan Wagner, William Wall.

L’iniziativa, a ingresso libero, è rivolta a tutte le realtà culturali – sia nel campo della formazione e della didattica, sia in quello dell’informazione (ricercatori, accademici, esperti, insegnanti, educatori, formatori, studenti, società civile, etc.) – ed economiche che vogliano costruire un dialogo attraverso questa esperienza e progettare insieme i suoi sviluppi.


Condividi su:


Aggiungi un commento