Emergenza Coronavirus, a Passignano accordo bipartisan per ridurre tasse e tariffe

Emergenza Coronavirus, a Passignano accordo bipartisan per ridurre tasse e tariffe

Redazione

Emergenza Coronavirus, a Passignano accordo bipartisan per ridurre tasse e tariffe

Tari e altre misure, il taglio passa all'unanimità
Sab, 23/05/2020 - 09:18

Condividi su:


Emergenza Coronavirus, a Passignano accordo bipartisan per ridurre tasse e tariffe

Accordo bipartisan a Passignano sul Trasimeno per la riduzione della Tari (rifiuti) ed altri interventi su tasse e tariffe per chi è stato colpito economicamente dall’emergenza Coronavirus.

Passato all’unanimità in Consiglio comunale un ordine del giorno concepito “per facilitare la ripresa e che prevede provvedimenti che saranno tradotti in azioni nel prossimo periodo, tra i quali quello relativo alla Tosap per l’occupazione del suolo pubblico”.

Il sindaco: primo passo unitario

Un paio di settimane fa – ricorda il sindaco Sandro Pasquali abbiamo incontrato alcuni dei rappresentanti delle categorie che operano nel turismo e nel commercio, che ci hanno indicato alcune problematiche. Su queste loro osservazioni stiamo lavorando, per poter essere al fianco di tutti e accompagnarli verso la riapertura. L’ordine del giorno è da considerare un primo passo unitario che denota coesione tra maggioranza e minoranza, per il bene di Passignano; ora dovremo far seguire i fatti”.

Pasquali esprime poi soddisfazione per “l’operato della Commissione bilancio, dei capigruppo Gabriele Giovannini e Alessandro Moio, e dell’assessore competente Letizia Capecchi, che sta seguendo passo passo le operazioni con gli uffici, dimostrando in un momento difficile e complesso come questo grande impegno e capacità tecniche”.


Condividi su: