Elezioni 2019, Presciutti “bis” a Gualdo, ballottaggio a Gubbio | Si cambia a Sigillo

Elezioni 2019, Presciutti “bis” a Gualdo, ballottaggio a Gubbio | Si cambia a Sigillo

Il 9 giugno si torna al voto nella città dei Ceri, sarà duello Stirati-Presciutti Cinti, a Fossato di Vico rieletta Monia Ferracchiato

share

Saliscendi di emozioni nel giorno dello spoglio dei voti. Le elezioni amministrative hanno riservato qualche colpo di scena nell’eugubino-gualdese, a partire dalla clamorosa vittoria di Massimiliano Presciutti al primo turno con oltre il 51%. Per Gualdo Tadino è un fatto storico e inedito (nella storia della città non era mai avvenuta la rielezione di un sindaco uscente senza passare per il ballottaggio). Molto lontani gli altri inseguitori: Minelli 15,9%, Cappelletti 15,9%, Troiani 8,8%, Cambiotti 7,8%.

Molto più scontato, data anche la quantità di candidati, il ballottaggio a Gubbio. Il duello del prossimo 9 giugno sarà tra il sindaco uscente Filippo Mario Stirati (39%) e il candidato del centrodestra Marzio Presciutti Cinti (22%). L’ufficialità “numerica” del ballottaggio è arrivata prima della fine delle operazioni di scrutinio, in corso anche dopo le 20 (clicca qui per risultati e percentuali, in aggiornamento).

Un bel colpo di scena è avvenuto a Sigillo dove il sindaco uscente Riccardo Coletti, in corsa per il suo terzo mandato consecutivo, è stato battuto da Giampiero Fugnanesi, che ha conquistato il 52,42%. A Fossato di Vico, “la rivincita” del 2014, ha visto trionfare ancora Monia Ferracchiato, che centra il “bis” con il 54,94% battendo di nuovo Attilio Codignoni. A Costacciaro e Scheggia e Pascelupo, entrambe con un solo candidato, sono stati rieletti rispettivamente (superando il quorum necessario in questi casi) Andrea Capponi e Fabio Vergari.

share

Commenti

Stampa