Cromo Esavalente a Sterpete, Legambiente chiede la bonifica dei pozzi

Cromo Esavalente a Sterpete, Legambiente chiede la bonifica dei pozzi

Redazione

Cromo Esavalente a Sterpete, Legambiente chiede la bonifica dei pozzi

Mer, 03/03/2021 - 20:42

Condividi su:


Cromo Esavalente a Sterpete, Legambiente chiede la bonifica dei pozzi

Il presidente di Legambiente Marco Novelli segue la vicenda

Cromo esavalente nei pozzi di Sterpete. Legambiente Foligno segue con attenzione il caso e ha presentato una richiesta di accesso agli atti per restare costantemente informati.

Record Pm10 a Foligno, l’allarme di Legambiente: “Servono interventi strutturali” 

Individuato chi si farà carico della bonifica

I pozzi inquinati da Cromo Esavalente che hanno portato all’ordinanza sindacale n°466 del 18-12-2020 la quale prevede il divieto di attingimento dell’acqua in tutta la zona di Sterpete,  in cui vigeva già un divieto di attingimento risalente al 2012 e dovuto agli organoclorurati – dice l’associazione ambientalistasaranno bonificati da OMA. In base ai dati forniti via PEC dal Comune di Foligno in data 20/01/2021, su nostra esplicita richiesta di accesso agli atti, è stato evidenziato che l’inquinamento da Cromo esavalente è stato riscontrato con diversi prelievi eseguiti da ARPA Umbria, il che ha portato alla citata ordinanza e  ad un procedimento che prevede la bonifica a carico della ditta OMA, ritenuta quindi responsabile dell’inquinamento“. 

La zona nella quale è vietato attingere acqua a scopo irriguo da tutti i pozzi è riportata nella mappa in foto distribuita dal Comune di Foligno. Un’azione resa necessaria dal fatto che la falda è sostanzialmente la stessa, anche se in alcuni punti i valori risultano inferiori ai limiti. 

Legambiente: “Continuiamo ad essere informati”

A valle di queste informazioni “abbiamo ritenuto di continuare con la richiesta di accesso agli atti” afferma Marco Novelli, presidente del circolo di Foligno di Legambiente “per essere costantemente informati delle fasi della bonifica prevista, perché ci preme continuare ad informare i cittadini di Sterpete che al momento non possono usare l’acqua dei pozzi fino a quando la bonifica non sarà terminata con successo, rischio una dispersione del Cromo nel terreno e una potenziale immissione dello stesso nella catena alimentare vista la presenza dei numerosi orti nella zona”.

Risolvere anche il problema dei clorurati

Come Legambienteinoltre ci chiediamo come sia possibile che dal 2012 non sia stata ancora avviata la bonifica per inquinamento da clorurati (tricloroetilene e simili) un altro importante inquinante, che insiste nello stesso territorio, e che non vorremmo diventasse questione strutturale senza trovare risoluzione. Anche per questo inquinante infatti è stato richiesto al Comune di Foligno, ARPA Umbria e Regione, che venga identificata la fonte e quindi avviata anche in questo caso la dovuta bonifica“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!