Crimini informatici, le imprese si difendono

Crimini informatici, le imprese si difendono

Accardo tra Confindustria Umbria e la Polizia postale

share

Protocollo di intesa tra la Questura di Perugia e Confindustria Umbria in tema di sicurezza informatica. Il Protocollo è stato firmato nella sede della Questura di Perugia dal dirigente del compartimento Polizia postale e delle comunicazioni per l’Umbria Anna Lisa Lillini e dal presidente di Confindustria Umbria Antonio Alunni, alla presenza del questore Giuseppe Bisogno.

Il protocollo ha l’obiettivo di prevenire e contrastare i crimini sui sistemi informatici e di garantire un innalzamento della sicurezza informatica di tutte le imprese del territorio regionale associate a Confindustria Umbria che vorranno avvalersi di questo accordo. Lo scambio delle informazioni consentirà di proteggere le infrastrutture tecnologiche che sono determinanti per l’andamento e lo sviluppo delle aziende associate.

Il rapporto collaborativo tra la Polizia postale e delle comunicazioni per l’Umbria e Confindustria Umbria si sostanzierà nello scambio di informazioni, nella programmazione di incontri di carattere formativo e nella predisposizione delle procedure di intervento, atte a prevenire e a neutralizzare attacchi informatici mirati all’integrità dei dati ed al contrasto del Financial Cybercrime.

L’evoluzione della tecnologia informatica – ha spiegato il questore Bisogno – e delle modalità di scambio dei dati, impone un incremento delle esigenze di tutela dei servizi di comunicazione.  In questo scenario la specialità Polizia Postale e delle Comunicazioni assume un ruolo strategico che la Polizia di Stato intende sempre più valorizzare ed esaltare”.

La Polizia di Stato – ha affermato la dirigente Lillini – mette a disposizione la competenza, le risorse tecnologiche e l’esperienza maturate nel settore del contrasto al cybercrime, attraverso la Polizia Postale e delle Comunicazioni, allo scopo di aumentare la sicurezza informatica all’interno delle aziende e di proteggere il loro know how in un mondo in cui l’evoluzione e la ricerca tecnologica diventano fatto fondamentali per la competitività dei mercati”.

Grazie al Protocollo sottoscritto – ha detto il presidente Alunni – le aziende del territorio potranno avvalersi delle competenze della Polizia Postale e delle Comunicazioni in materia di sicurezza informatica. Una collaborazione virtuosa che consentirà ai nostri associati di segnalare eventuali reati e chiedere consigli su tutto quello che riguarda i pericoli legati alla cybersecurity in un’epoca in cui, con Industria 4.0, i sistemi sono sempre più interconnessi”.

share

Commenti

Stampa