Covid, il 90% dei nuovi contagiati non immunizzati | Da lunedì vaccino ai minorenni

Covid, il 90% dei nuovi contagiati non immunizzati | Da lunedì vaccino ai minorenni

Redazione

Covid, il 90% dei nuovi contagiati non immunizzati | Da lunedì vaccino ai minorenni

Gio, 12/08/2021 - 12:22

Condividi su:


Il piano della Regione per accelerare sulle immunizzazioni, in particolare dei giovani | Scuola, oggi riunione del Cts | I dati sui contagi

Il 90% di coloro che dal 1° luglio al 12 agosto si sono contagiati non aveva una piena immunizzazione (data dopo 15 giorni dalla seconda dose o dal monouso J&J). I dati della Regione Umbria confermano una tendenza rilevata a livello nazionale: il virus, in questa fase, circola principalmente tra i giovani non vaccinati.

Complessivamente, il 70% dei nuovi positivi non ha ricevuto il vaccino, il 16% solo la prima dose e il 16% il ciclo completo. Percentuale, quest’ultima, che scende al 10% a due settimane dalla seconda vaccinazione, come richiesto dal Green pass europeo.

Covid in Umbria, i dati settimanali

Dall’aggiornamento settimanale elaborato da Carla Bietta e Marco Cristofori del Nucleo epidemiologico regionale (emerge che in Umbria l’incidenza settimanale è in leggero aumento, con 93 casi per 100.000 abitanti, rispetto agli 87 della scorsa settimana.

“La peculiarità di questo inizio di ondata epidemica – commenta l’assessore alla Sanità Luca Coletto – è quella di concentrarsi in modo molto prevalente nella fascia di età fra i 14 e i 24 anni, anche se nell’ultima settimana continua un leggero aumento nelle classi fra 6 e 13 anni e 25 – 44. L’incidenza della malattia si concentra al 90% sui soggetti che non hanno una copertura vaccinale efficace (ciclo completo da almeno 15 giorni)”.

Fra i ricoverati dal primo luglio ad oggi l’82% non ha una copertura vaccinale efficace o non è vaccinato. I soggetti ricoverati con ciclo completo di vaccinazione hanno una età mediana di 72 anni.

I contagi nei distretti

L’incidenza dei nuovi contagi settimanali, rispetto alla popolazione, risulta maggiore nel Ternano e nell’Alto Tevere. Sopra i 100 casi per 100 mila abitanti anche al Trasimeno, Perugino e Alto Chiascio.

Coletto: il vaccino rallenta la circolazione e la gravità

“Il fatto che non ci sia, al momento, una crescita esponenziale repentina dei casi, che il rapporto fra i casi e gli indicatori di gravità si mantenga in una zona di non allerta e che l’infezione e la malattia si concentrano prevalentemente nei non vaccinati – prosegue Coletto – fa ragionevolmente pensare che la vaccinazione, ormai consistente su gran parte della popolazione vaccinabile, rallenti fortemente sia la diffusione sia soprattutto la gravità della malattia”.

“Green pass ai giovani prima del rientro a scuola

In merito all’andamento della campagna vaccinale, la Regione Umbria è pronta sin da subito a garantire una corsia preferenziale ai giovani in età scolare, come raccomandato dal commissario Figliuolo.

“Il nostro obiettivo è vaccinare tutta la popolazione aderente entro il 31 agosto, in particolare tutti i giovani che dovranno fare il loro rientro a scuola e all’università. Ricevendo la prima somministrazione entro fine mese – ha detto l’assessore – questi soggetti avranno a disposizione il Green pass in tempo utile per l’apertura delle scuole, prevista per il 13 settembre”.

Il Green pass, secondo le norme nazionali, è comunque obbligatorio solo per gli operatori scolastici e gli studenti universitari.

Scuole, si riunisce il Cts

In merito alla riapertura delle scuole, oggi pomeriggio (giovedì) si terrà la riunione del Comitato tecnico scientifico regionale, al fine di individuare le misure di prevenzione e sorveglianza in grado di affrontare il rientro a scuola nella massima sicurezza per gli studenti e per il personale scolastico.

Scuola, la decisione del Cts
Fissati due Open Days per gli studenti

Vaccini ai giovani, il piano della Regione

La Regione Umbria, che ha seguito in questi mesi la suddivisione per fasce di età e si trova con un’altissima percentuale di vaccinati tra anziani e fragili, ma all’ultimo posto per i giovani, vuole accelerare sui ragazzi.

Il piano della Regione, delineato dal commissario Massimo D’Angelo, si sviluppa su quattro direttrici: completare prima di Ferragosto l’invio degli sms di prenotazione di tutti coloro che avevano già dato l’adesione alla vaccinazione, compresi coloro che hanno rimandato l’appuntamento, fissando un appuntamento da lunedì 16 agosto ed entro fine mese; aprire a tutti i cittadini le prenotazioni dirette dal portale regionale, senza preadesione, da lunedì 16 agosto, con possibilità di scelta della sede, del giorno e dell’ora dell’appuntamento.

Per i minorenni

Due azioni mirate per gli under 18.

L’obiettivo è garantire un percorso preferenziale ai soggetti con età compresa tra 12 e 18 anni, sempre dal 16 agosto, con possibilità di accedere senza prenotazione ad alcuni hub vaccinali, individuati in ogni distretto sanitario.

Infine, sempre per la fascia d’età 12-18, saranno organizzati due vaccine day, domenica 22 e domenica 29 agosto, con libero accesso a punti vaccinali. Maggiori dettagli su queste ultime iniziative verranno forniti nei prossimi giorni.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!