Corpo Forestale, Guido Conti nominato Comandante Regionale del Molise

Corpo Forestale, Guido Conti nominato Comandante Regionale del Molise

Resterà anche a Perugia al comando del corpo umbro | Sue le inchieste “Mare Monti” e sulla truffa alla Thyssenkrupp

share

Guido Conti, Comandante Regionale del Corpo Forestale dell’Umbria, è stato nominato Comandante Regionale del Molise. Conti resterà comunque anche a Perugia, in qualità di Comandante Regionale dell’Umbria, ruolo nel quale è stato riconfermato.

Conti, abruzzese originario di Sulmona (in provincia de L’Aquila) ha diretto ogni tipo di reparto nel Corpo forestale dello Stato. E’ stato infatti Comandante distrettuale ad Avezzano e Sulmona, Capo del Nucleo Investigativo di L’Aquila, Comandante Provinciale di Pescara, Comandante Regionale dell’Umbria, Coordinatore del Parco Velino Sirente, Docente e Comandante Battaglione Allievi nelle Scuole di Cittaducale e Sabaudia. E’ stato nominato Commendatore della Repubblica a 48 anni, per meriti speciali, e primo Ufficiale C.F.S. premiato da Legambiente con il premio Ambiente e Legalità. Autore di numerose pubblicazioni tecniche è insegnante di materie giuridiche presso le scuole del CFS.

Sue sono le inchieste della mega discarica più grande d’Europa a Bussi (PE) e dell’acqua avvelenata, l’inchiesta “Mare Monti” sulle strade fantasma in Abruzzo e l’inchiesta  sul G8 a L’Aquila e Roma oltre che l’inchiesta “Cabina di Regia” che portò all’arresto tra gli altri dell’ex Presidente del Consiglio Regionale d’Abruzzo. E ancora sotto il suo comando sono partorite le inchieste sui fiumi alla diossina i sequestri di tutti i ripetitori delle maggiori reti televisive nazionali e regionali in Abruzzo per superamento dei limiti di legge. E le inchieste sulla truffa alla Thyssenkrupp di Terni con decine di arresti e avvisi di garanzia, o sui maxi traffici di rifiuti in Umbria con più di 290 persone coinvolte e deferite, Iron 1 e Iron 2. E molte altre.

L’ufficiale assumerà anche il Comando di Campobasso a Dicembre, nel concomitante transito dei comandi del C.F.S. nel neo costituito Comando Carabinieri Unità Tutela Forestale Ambientale e Agroalimentare.

share

Commenti

Stampa