Contributo affitti onerosi, a Todi disponibile fondo di 44mila euro - Tuttoggi

Contributo affitti onerosi, a Todi disponibile fondo di 44mila euro

Redazione

Contributo affitti onerosi, a Todi disponibile fondo di 44mila euro

Pubblicato il bando, finalizzato a sostenere economicamente i nuclei familiari che corrispondono affitti eccessivamente onerosi
Mer, 17/06/2020 - 10:03

Condividi su:


Contributo affitti onerosi, a Todi disponibile fondo di 44mila euro

Il Comune di Todi ha pubblicato il bando per l’assegnazione di contributi a sostegno degli affitti ad uso abitativo.

Sul sito del Comune sono disponibili il bando nel dettaglio e gli allegati e modelli necessari alla compilazione.

Il fondo messo a disposizione dal governo è stato implementato dalla Regione Umbria, fino al raggiungimento di complessivi € 2.677.887,29

Fondo che poi sarà ripartito dalla Regione sulla base dell’incidenza percentuale della popolazione residente e dei nuclei familiari in affitto nell’ambito di ciascun Comune.

I fondi e il bando

Al Comune di Todi sono state destinate risorse per € 44.037,32, che saranno messe a disposizione della cittadinanza con il menzionato bando.

Si sosterranno economicamente i nuclei familiari che corrispondono canoni di locazione eccessivamente onerosi rispetto al reddito percepito.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 15.06.2020 e dovranno pervenire al Comune entro il termine perentorio del 15.07.2020 ore 14.00, pena l’esclusione dalla graduatoria.

Le domande

Per le domande spedite a mezzo raccomandata A.R. farà fede il timbro postale.

Possono beneficiare dei contributi i conduttori di alloggi in locazione di proprietà pubblica o privata, titolari nell’anno 2019, di un contratto registrato e che siano in possesso di precisi requisiti.

Tra questi, il possesso della cittadinanza italiana o di uno Stato dell’Unione europea o stranieri titolari di permesso di soggiorno CE, e la residenza anagrafica o attività lavorativa stabile ed esclusiva o principale nel bacino di utenza a cui appartiene il Comune che emana il bando.

Previsti anche requisiti di reddito, ovvero essere percettore di reddito nell’anno di riferimento (2018) complessivo del nucleo familiare non superiore a € 16.400, rispetto al quale l’incidenza del canone annuo di locazione sia non inferiore al 24%.

Ma esistono eccezioni, tutte comunque consultabili nel bando disponibile sul sito del Comune. Non sono ammissibili le richieste di nuclei familiari che hanno già beneficiato, per il 2019 di contributi analoghi.

L’ufficio del Comune di Todi effettuerà l’istruttoria delle domande pervenute, formulando le Graduatorie Provvisorie in base al reddito e all’incidenza del canone sul reddito dei nuclei familiari, che saranno pubblicate all’albo pretorio del Comune per quindici giorni consecutivi, con adeguata diffusione a mezzo di comunicati stampa.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!