Consiglio comunale di Bastia, ecco le commissioni e le prime polemiche

Consiglio comunale di Bastia, ecco le commissioni e le prime polemiche

Degli Esposti polemica per il no ad un progetto di efficientamento sostenibile da parte dell’Amministrazione Lungarotti

share

Il Consiglio comunale di Bastia Umbra ha provveduto alle nomine dei componenti delle tre Commissioni. Questa la loro composizione.

Prima Commissione Affari generali e Istituzionali – Economia e Finanze: Roberto Roscini, mauro Timi, Ramon Rustici, Gianluca Ridolfi, Erigo Pecci, Catia Degli Esposti.

Seconda Commissione Assetto del territorio – Edilizia – Lavori Pubblici: Ramona Furiani, Laura Servi, Antonio Bagnetti, Franco Possati, Luigi Errico, Monica Bruschini.

Terza Commissione Servizi sociali e culturali – Demografici – Sicurezza e Attività produttive: Jessica Migliorati, Lucio Raspa, Giulio Provvidenza, Luigi Errico, Ramon Rustici, Michael Alunni Bernardini.

Oltre a ciò è avvenuta la nomina della Commissione per la formazione degli elenchi comunali dei giudici popolari e quella dei rappresentanti del Consiglio comunale presso l’Ente palio.

“La Lega – evidenzia il gruppo consiliare – è dunque presente nella Prima Commissione (Affari generali e Istituzionali – Economia e Finanze) con il capogruppo Catia Degli Esposti e con il consigliere Jessica Migliorati in Terza Commissione (Servizi sociali e culturali –Demografici – Sicurezza e Attività produttive)”.

Ma dal Carroccio arrivano polemiche per un progetto bocciato dall’amministrazione comunale. “Inspiegabile l’atteggiamento -evidenzia la capogruppo Degli Esposti – dell’amministrazione Lungarotti, che ha respinto un ordine del giorno che prevedeva di individuare un progetto di efficientamento sostenibile, cantierabile entro il 31 ottobre, che può essere realizzato sfruttando i contributi concessi dal Governo, pari per il Comune di Bastia Umbra a 130.000 euro”.

“Era chiaro che, visti i tempi, – spiega Catia Degli Esposti – l’intervento più facile e veloce da mettere in campo fosse quello inerente la pubblica illuminazione. Ma l’assessore ai Lavori pubblici si è fermato qui, non cogliendo appieno questa opportunità offerta dal Governo”.

“Con lo spirito propositivo che caratterizzerà l’azione della Lega in questa consigliatura – prosegue Catia Degli Esposti – abbiamo suggerito due interventi necessari alla nostra città: l’installazione di corpi illuminanti led presso i giardini pubblici della scuola “Don Bosco” e presso i vicoli del centro storico, lato chiesa di Sant’Angelo, dove si potrebbe migliorare il decoro, ma soprattutto la sicurezza di un’area spesso soggetto ad atti di vandalismo”.

share

Commenti

Stampa