Conclusa la XXII^ edizione del concorso Vittoria Aganoor Pompilj a Magione - Tuttoggi

Conclusa la XXII^ edizione del concorso Vittoria Aganoor Pompilj a Magione

Redazione

Conclusa la XXII^ edizione del concorso Vittoria Aganoor Pompilj a Magione

Lun, 07/09/2020 - 14:16

Condividi su:


Conclusa la XXII^ edizione del concorso Vittoria Aganoor Pompilj a Magione

Il carteggio “Giorgio Caproni-Vittorio Sereni, 1947-1983”, a cura di Giuliana Di Febo Severio, Leo S.Olschki editore, vince la prima sezione

Si è concluso con l’attesa cerimonia di premiazione della XXII edizione del concorso Vittoria Aganoor Pompilj il Festival delle Corrispondenze 2020.

Come spiega Vanni Ruggeri, assessore alla Cultura del Comune di Magione: “Con il nostro festival abbiamo riportato il dibattito nelle piazze, tra la gente, in presenza, ma in sicurezza. Si tratta di una scommessa vinta grazie ad un eccellente lavoro di squadra.

Da sempre la nostra idea è stata quella di essere un luogo di riflessione e analisi aperto a tutti. In un momento storico molto particolare, caratterizzato da ansie e incertezze, in cui la velocità delle comunicazioni e delle nostre interazioni ci impone ritmi serrati e opinioni preconfezionate, pensiamo che momenti di dibattito come questo, aperto e libero, siano più che mai necessari. Ringrazio l’Ufficio Cultura del Comune, tutto lo staff e tutti gli ospiti di questa bellissima edizione”.

IL PREMIO AGANOOR

Un concorso, unico nel suo genere, che ha una duplice finalità. Da un lato quella di incoraggiare appassionati, scrittori, giovani e non, a cimentarsi con questa particolare forma di racconto, quello epistolare appunto; dall’altro quella di riconoscere e premiare il lavoro di case editrici e studiosi che, partendo dalla ricerca documentaria e attraverso rigorosi criteri filologici di trascrizione e di curatela, arrivino a scoprire e pubblicare edizioni di carteggi che spaziano dall’arte alla politica, dall’economia alla scienza.

Il Premio, come da tradizione, è dunque articolato in due sezioni. La prima, riservata ad opere in lingua italiana nelle quali vengono pubblicati carteggi, corrispondenze o epistolari di figure rappresentative, in ambito culturale, della società italiana.

I carteggi o gli epistolari devono essere trascritti e curati seguendo rigorosi criteri filologici dichiarati dal curatore. Le opere devono essere state pubblicate nei tre anni precedenti la data di pubblicazione del bando (2018-2020).

La seconda sezione è riservata a componimenti inediti in forma di lettera con la volontà di promuovere questa particolare forma di scrittura, oggi rivitalizzata anche dai nuovi codici e dagli utilizzi legati alle tecnologie contemporanee e ai nuovi strumenti di comunicazione digitale.

I VINCITORI

Prima sezione:

Il carteggio “Giorgio Caproni-Vittorio Sereni, 1947-1983”, a cura di Giuliana Di Febo Severio, Leo S.Olschki editore

Menzione speciale a Davide Pettinicchio

Seconda sezione:

Primo classificato: Giulia Malinverno Ricceri

Secondo classificato: Luca Notarianni

Terzo classificato: Cristina Roggi

Organizzato e promosso dall’Assessorato della cultura del Comune di Magione, con il sostegno del GAL Trasimeno-Orvietano, Il Festival delle Corrispondenze si è svolto, come da tradizione, nello splendido scenario naturale del borgo di Monte del Lago.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!