COLORIAMO I CIELI: DAL 28 MAGGIO A CASTIGLION DEL LAGO TRE GIORNI DEDICATI AL VOLO E ALLA FANTASIA - Tuttoggi

COLORIAMO I CIELI: DAL 28 MAGGIO A CASTIGLION DEL LAGO TRE GIORNI DEDICATI AL VOLO E ALLA FANTASIA

Redazione

COLORIAMO I CIELI: DAL 28 MAGGIO A CASTIGLION DEL LAGO TRE GIORNI DEDICATI AL VOLO E ALLA FANTASIA

Lun, 18/04/2011 - 13:15

Condividi su:


COLORIAMO I CIELI: DAL 28 MAGGIO A CASTIGLION DEL LAGO TRE GIORNI DEDICATI AL VOLO E ALLA FANTASIA

Sarà il vento di primavera a far alzare in volo, leggeri come farfalle, gli aquiloni di Coloriamo i Cieli. E’ giunta alla ventesima edizione la rassegna internazionale di aquiloni e mongolfiere tra le più importanti d’Italia che ogni anno viene organizzata in Umbria, a Castiglione del Lago, nell’area dell’aeroporto Eleuteri, nel Parco del Lago Trasimeno. Oltre cento ettari di prato, a ridosso del grande bacino umbro, che dal 28 aprile al 1 maggio ospiteranno l’edizione 2011 del festival dedicato al volo e alla fantasia. Coloriamo i Cieli è ormai da diverse edizioni un contenitore di eventi che raccontano il Trasimeno, un’occasione di riflessione su tematiche legate all’amore per l’ambiente, alla pace, alla salvaguardia e valorizzazione del territorio, delle sue bellezze e tipicità con tanti ospiti d’eccezione e il coinvolgimento di associazioni, enti e scuole.

Coloriamo i Cieli nasce infatti nel 1982, a cadenza biennale, dall’incontro tra Oliviero Olivieri, Presidente dell’Associazione Italiana Aquilonisti, il Comune di Castiglione del Lago e l’Azienda di Promozione Turistica del Trasimeno. Nel 1984 diventa “internazionale”, e vi partecipano da subito i più importanti aquilonisti del mondo.

Con il passare del tempo la manifestazione diventa un appuntamento annuale, in grado di richiamare ad ogni edizione circa cinquantamila visitatori e centinaia di aquilonisti provenienti da tutta Italia e da molti paesi stranieri, sopratutto del Nord Europa. Decine anche le mongolfiere, di provenienza internazionale. Circa 20.000 sono gli aquiloni che vengono realizzati in alcune scuole del territorio e nei laboratori allestiti durante i giorni dell’evento.

Il programma della manifestazione:

Anche quest’anno il programma si snoderà in una serie di appuntamenti che faranno da cerniera tra lo spazio verde del Parco del lago Trasimeno e il centro storico di Castiglione del Lago. Dal 28 e per tutta la durata dell’evento, nella distesa dell’aeroporto, si terranno le giornate di volo libero di aquiloni e mongolfiere, aperte a tutti. Dal 1 aprile sarà possibile ammirare la mostra di aquiloni allestita nelle splendide sale del Piano nobile di Palazzo della Corgna: quest’anno dedicata allo storia di Coloriamo i cieli raccontata dagli stessi aquiloni presenti in tante forme e colori. L’edizione 2011 della manifestazione sarà inoltre caratterizzata dalla fiera dell’editoria ambientale e per ragazzi: “Voliamo con i libri”, dalla mostra mercato degli aquiloni, del giocattolo educativo e delle attrezzature per il tempo libero.

Tra le novità di quest’anno, accanto all’allestimento degli stand delle eccellenze enogastronomiche locali e dei prodotti artigianali nell’ambito di Qualità Trasimeno, è da segnalare la collocazione all’interno della manifestazione anche degli stand di “BioFest, iniziativa promossa dalla Regione dell'Umbria e dalla Provincia di Perugia in collaborazione con la Cia e ospitata in sei comuni dell’Umbria e che si concluderà proprio a Castiglione del Lago, pensata per valorizzare i prodotti biologici e i territori di riferimento, con le loro peculiarità e la propria storia culturale e sociale. In questo ambito, venerdì 29 aprile, alle ore 10 presso la Sala Convegni dell’Aeroporto, si terrà la tavola rotonda sul tema “Biologico e Trasimeno: binomio vincente per un’economia sostenibile”, organizzata dalla Provincia di Perugia in collaborazione con la Confederazione italiana agricoltori dell’Umbria e il Comune di Castiglione del Lago. Tra le conferme dell’edizione 2011, quella del raduno nazionale di powerkite, gli aquiloni da trazione usati con buggy (piccoli mezzi a 3 ruote) e mountain board (skateboard con ruote da prato). Protagoniste saranno anche le grandi e coloratissime mongolfiere che si ritroveranno in quei giorni sulle rive del lago per il loro raduno e per permettere voli mozzafiato sopra il suggestivo paesaggio al confine tra Umbria e Toscana. Accanto alle mongolfiere per il trasporto umano, anche le piccole e medie mongolfiere radiocomandate che si sfideranno in una spettacolare gara, quelle dipinte a mano e quelle con forme particolari. Grande spazio verrà anche dedicato ai più piccoli, con iniziative realizzate in collaborazione con le scuole e tanti giochi e animazione per scoprire i ‘segreti’ del lago, le curiosità sugli animali di terra e di acqua.

Coloriamo i Cieli infatti è da sempre dedicata al tema del volo inteso nella sua accezione più ampia, ospitando mostre e iniziative dedicate a curiosità e approfondimenti. Nei giorni della manifestazione, all’interno dell’area convegni dell’aeroporto, un’esposizione sarà tutta incentrata sulla scoperta dei pipistrelli: un viaggio in compagnia del popolo della notte. Nei laboratori sarà invece possibile costruire le bat-box per ospitare questi preziosissimi e poco conosciuti animali.

Un’altra curiosità sarà possibile ammirare durante la manifestazione: le 36 prime pagine della rivista “La domenica del corriere”, del periodo 1910-1960.

Coloriamo i Cieli è anche un’occasione per conoscere le bellezze storico-culturali del paese: per questo saranno proposte delle visite guidate a Palazzo della Corgna con accompagnatori in costume rinascimentale.

Il 2011 è l’anno dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia: un appuntamento culturale a Palazzo della Corgna, organizzato nell’ambito dell’iniziative Sciogliamo i Nodi, sarà dedicato a “Giuseppe e Anita Garibaldi, una storia di amore e di battaglie”.

Nelle quattro giornate dell’evento aquilonistico non mancheranno inoltre laboratori di educazione ambientale e costruzione di aquiloni, giochi per i più piccini, liberi e di gruppo, oltre ad un’area destinata ai gonfiabili e ai jumping. Saranno inoltre proposti degli itinerari in mountain bike e una pedalata ecologica per appassionati di tutte le età.

Aggiungi un commento