Dalla  Colombia al Trasimeno per parlare di sviluppo locale

Dalla Colombia al Trasimeno per parlare di sviluppo locale

Il GAL incontra una delegazione del Ministero dell’agricoltura colombiano per raccontare la propria esperienza

share

Il Gal Trasimeno – Orvietano ha incontrato, a inizio maggio, una delegazione di alti funzionari del Ministero dell’Agricoltura (Agencia Nacional de Tierras) della Colombia ai quali ha presentato la propria attività a supporto dello sviluppo Locale del Territorio e alcuni progetti di filiera dei prodotti tipici, realizzati con il supporto dell’attività del programma Leader, oggi misura 19 del PSR, e/o altri strumenti  di sostegno all’economia rurale previsti da altri programmi comunitari. Il contatto è avvenuto attraverso il Ministero dell’Agricoltura in Italia (Mipaaf) che ha scelto la nostra area e il nostro Gal individuando alcune esperienze considerate tra le Buone Pratiche attuate in questi anni.

La giornata è iniziata il mattino a San Feliciano, sulle rive del Lago Trasimeno, con una visita alla cooperativa del pesce che ha presentato agli ospiti l’intera filiera produttiva della Pesca, dal conferimento all’attività di trasformazione e lavorazione del pescato per la quale, nelle precedenti programmazioni il Gal Trasimeno-Orvietano ha sostenuto progetti di finanziamento. E’ stata anche presentata l’attività di Pescaturismo attraverso la quale, questo settore legato principalmente all’agricoltura, si integra con quello del Turismo, altro importante motore dello sviluppo dell’area del Trasimeno. A seguire il rientro a Città della Pieve per una degustazione dei prodotti tipici guidata dallo Chef.

Al termine si è svolto un piccolo workshop alla sede del Gal per raccontare come nasce e si sviluppa l’esperienza LEADER, prima iniziativa comunitaria diretta poi, nelle ultime due programmazioni parte del PSR (Piano di Sviluppo Regionale) del Regione Umbria. Un particolare riferimento al ricco partenariato e alla programmazione dal basso, che hanno rappresentato in questi anni il principale elemento di successo delle varie iniziative. Nel pomeriggio è stata presentata un’altra importante esperienza di filiera propria di Città della Pieve, quella delle produzioni dello Zafferano, prodotto tipico del territorio recentemente riscoperto ma che addirittura era proprio delle attività agricole ai tempi del Perugino.

Per il Gruppo di Azione Locale Trasimeno-Orvietano è stata una giornata molto importante che, oltre allo scambio di esperienze e alla manifesta soddisfazione per essere stati selezionati dai nostri referenti Mipaaf in Italia, porta l’auspicio di futuri rapporti e progetti di cooperazione, per i quali il nostro Gal riserva, anche  in questa programmazione, una vivace attività, sia in Europa che fuori dall’Europa. Infatti oltretutto è in corso anche la programmazione di partecipazione a progetti e bandi diretti dell’Unione Europea che l’Ente ha sempre fatto, oltre la sua mission principale che è e rimane l’attuazione della Misura 19 del PSR della Regione Umbria. “Riteniamo infatti che le attività di cooperazione e di internazionalizzazione dell’economia e delle imprese locali, siano quelle che possono dare un grande valore aggiunto e possono, in questo periodo di crisi, aiutare l’economia locale a risollevarsi”. Dichiarano dal GAL “L’incontro si è concluso con la proposta da parte nostra di poter attivare dei progetti sullo scambio di esperienza o di cooperazione con la Colombia, proposta accolta molto favorevolmente dal Direttore generale del Ministero dell’agricoltura colombiano e dai nostri referenti Mipaaf. Ci metteremo quindi fin d’ora al lavoro per stilare un primo accordo”.

 

share

Commenti

Stampa