Clandestino alla stazione molesta addetta alle pulizie e si spoglia

Clandestino alla stazione molesta addetta alle pulizie e si spoglia

Ubriaco, ha iniziato a molestare l’addetta alle pulizie della stazione ferroviaria, compiendo anche atti vandalici

share

Ubriaco, ha iniziato a molestare l’addetta alle pulizie della stazione ferroviaria, e compiendo anche atti vandalici. C’è voluto l’intervento dei carabinieri dell’aliquota radiomobile dei carabinieri di Assisi per fermare un uomo, un marocchino risultato poi clandestino, che davanti a loro ha iniziato anche a spogliarsi e che è stato infine denunciato.

Il fatto è accaduto poche sere fa nella stazione ferroviaria di Santa Maria degli Angeli. Erano circa le 23 quando l’addetta delle pulizie dello scalo ferroviario ha segnalato ai militari che una persona, completamente ubriaca, la stava molestando e, non contento, si era messo pure a gettare in terra i cestini della spazzatura.

L’uomo, dopo essere stato prontamente bloccato dai militari intervenuti celermente sul posto e portato al comando della Compagnia Carabinieri, completamente ubriaco, ha cominciato a spogliarsi ostentando anche verso i militari un atteggiamento violento. Solo la professionalità e la calma dei militari hanno permesso che la situazione non degenerasse. Dalla successiva procedura di foto-segnalamento è emerso che si trattava di un cittadino marocchino di 32 anni, senza documenti validi. Per lui quindi, oltre alle contravvenzioni per ubriachezza molesta e alla denuncia all’autorità giudiziaria per danneggiamento aggravato, si è aggiunta anche quella per violazione della normativa sull’immigrazione.

share

Commenti

Stampa