A cena con gli chef, Terni avrà una sezione della Federazione Italiana Cuochi

A cena con gli chef, Terni avrà una sezione della Federazione Italiana Cuochi

La soddisfazione del presidente Unione Cuochi Umbri, Carmine Onorato

share

Un menu d’eccezione nello straordinario contesto della Valnerina; così, nella serata di ieri, il presidente regionale dell’Unione Cuochi Umbri, chef Carmine Onorato, ha voluto festeggiare l’apertura della sezione di Terni per la Federazione Italiana Cuochi, l’unico ente riconosciuto a livello statale con ben 110 sezioni provinciali su tutto il territorio nazionale; 20 sono invece le sezioni regionali per un totale di circa 20mila cuochi che rappresentano l’eccellenza del cibo made in Italy.

Sulla scia dei prestigiosi premi e riconoscimenti ottenuti dal settore della ristorazione umbra, è stato possibile affiliarsi alla FIC: “Motivo di grande orgoglio e soddisfazione per l’impegno che tutti hanno dimostrato” – ha sottolineato chef Onorato – che ha fatto gli onori di casa durante la cena conviviale alla quale hanno preso parte le istituzioni, le forze dell’ordine e, soprattutto, gli imprenditori impegnati nel settore eno-gastronomico che hanno avuto la possibilità di far conoscere i propri prodotti e il contributo che si porta all’indotto economico regionale. Tutto condito con gli ingredienti della terra umbra: qualità, semplicità, genuinità e forza dei sapori. Una vetrina per tutto il settore nell’ambito della quale, oltre alla promozione del territorio e delle sue ricette, è stato promosso l’impegno sociale degli chef.

La scelta della Valnerina non è stata certo casuale: “Abbiamo voluto fortemente questa zona per rilanciare l’area dopo il sisma che ha colpito duramente tutta la Valnerina – ha sottolineato ancora Onoratovorrei anche ricordare che alcuni chef umbri, nell’immediatezza dell’emergenza, si sono recati nelle aree terremotate, in particolare a Santa Giusta, e hanno allestito una cucina da campo per i volontari della Protezione Civile, della Croce Rossa e delle forze dell’ordine impegnati nei soccorsi, e per le persone rimaste senza casa e alloggio. Siamo orgogliosi di entrare a far parte di Fic”.

Prestigioso medagliere raccolto in varie zone d’Italia dagli chef umbri – Concorso riso in rosa a Riva del Garda, lady chef Luciana Scimiti e Annarita Lombardi hanno conquistato rispettivamente le medaglie d’argento e di bronzo; nel campionato italiano degli istitui alberghieri, Consuelo Caiello dell’istituto di Orvieto, ha ottenuto la medaglia di bronzo. Tra gli uomini, nel campionato italiano, lo chef Angelo D’Acquisto ha guadagnato la medaglia di bronzo, mentre nel campionato a squadre il Green Heart Team si è aggiudicato la medagli di bronzo grazie agli chef Antonio Falcone, Gennaro Ferrato, Marco Cuccaro, Alberto Vallefuoco, Eleonora Alunni e Daniel Vipera.

share

Commenti

Stampa