Castel Ritaldi, no ad allevamenti intensivi | Primo passo per la fusione con Trevi - Tuttoggi

Castel Ritaldi, no ad allevamenti intensivi | Primo passo per la fusione con Trevi

Redazione

Castel Ritaldi, no ad allevamenti intensivi | Primo passo per la fusione con Trevi

In consiglio comunale approvati due importanti documenti politici | Si dimette l'assessore Miliani, il ringraziamento del sindaco
Mer, 26/10/2016 - 16:55

Condividi su:


Temi delicati ieri in discussione al consiglio comunale di Castel Ritaldi. Due, infatti, sono stati i documenti di forte rilevanza politica approvati dalla massima assise cittadina.

Il primo atto ad essere approvato è stata la mozione che ha come obiettivo quello di scongiurare presenze di allevamenti intensivi che provochino inquinamenti ambientali di difficile sostenibilità per il territorio di Castel Ritaldi.

Il consiglio comunale ha poi approvato un altro documento che di fatto è un primo passo verso la fusione del Comune di Castel Ritaldi con Municipi a lui confinanti, in primis quello di Trevi. Durante la seduta è stato comunque ribadito che l’atto vuole essere soltanto un modo per capire se esiste un’opinione cittadina utile a realizzare nei tempi futuri un passo storico che è appunto quello della fusione.

Nelle comunicazioni inoltre si è letta integralmente la lettera di dimissioni dell’assessore al Bilancio Alessio Miliani che con rammarico e per motivi personali ha dovuto lasciare questo impegno istituzionale a lui così caro. Il sindaco Andrea Reali coglie l’occasione a nome di tutti i cittadini per ringraziare l’assessore per la qualità e l’impegno profuso e per la disponibilità che lo stesso Miliani ha dato a rimanere gratuitamente a disposizione del primo cittadino.

Articolo correlato: Trevi e Castel Ritaldi, al via il processo di un unico maxi Comune

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!