Cani del canile comunale scoprono esche avvelenate grazie a speciale addestramento - Tuttoggi

Cani del canile comunale scoprono esche avvelenate grazie a speciale addestramento

Claudio Bianchini

Cani del canile comunale scoprono esche avvelenate grazie a speciale addestramento

Già uccisi un lupo e quattro cani I Al via azioni di ricerca e bonifica
Gio, 17/03/2016 - 13:56

Condividi su:


Cani del canile comunale scoprono esche avvelenate grazie a speciale addestramento

Un lupo e quattro cani sono stati avvelenati nelle zone tra Vallefeggio, Monte Verguglio e Carosina di Nocera Umbra, dopo aver ingerito bocconi avvelenati,

Gli episodi sono stati denunciati dal gruppo “Balto” attraverso unità cinofile, che ha scandagliato e bonificato tre diverse aree rinvenendo diverse esche contenenti sostanze velenose.

Le scoperte sono state possibili proprio grazie al percorso, messo in atto da due anni a questa parte, dai quindici volontari del “Balto” per l’appunto, che si occupano dell’addestramento di animali ospitati nel canile comunale di Nocera Umbra.

Cani che, ad ogni esercitazione-ricerca, danno prova di grande affidabilità olfattiva: nell’ultimo anno sono state rinvenimente numerose esche contenenti sostanze velenose.

“La piaga dei bocconi avvelenati – commenta il sindaco di Nocera Umbra, Giovanni Bontempi – denota gravissima inciviltà.  È doveroso ricordare che chi dissemina queste esche è punibile da normativa penale. Oltre all’uccisione di animali domestici, come cani e gatti – rileva il primo cittadino – mette in serio pericolo anche l’incolumità umana e gli equilibri ambientali delle zone contaminate”. 


Condividi su:


Aggiungi un commento