Campello sul Clitunno, grande partecipazione alla "Prima Giornata di Protezione Civile" - Tuttoggi

Campello sul Clitunno, grande partecipazione alla “Prima Giornata di Protezione Civile”

Redazione

Campello sul Clitunno, grande partecipazione alla “Prima Giornata di Protezione Civile”

Mar, 09/08/2011 - 15:41

Condividi su:


Bilancio positivo per la Prima Giornata di Protezione Civile organizzata dal Comune di Campello sul Clitunno in collaborazione con l’Unione dei Comuni Terre dell’Olio e del Sagrantino, che si è svolta il 6 agosto, per favorire l’incontro tra i gruppi territoriali di Protezione Civile dell’Unione. Numerosa la partecipazione di volontari e cittadini tanto da costringere gli organizzatori a cambiare location e a trasferire l’incontro dalla Sala Multimediale, alla cupola Geotedica di Campello molto più capiente.
L’idea nasce dalla volontà dell’Amministrazione comunale di creare un primo momento di confronto per favorire il contatto tra le diverse realtà di Protezione Civile dei comuni membri dell’Unione, in una giornata di approfondimento, formazione e aggiornamento.
Oltre ai gruppi di Protezione Civile dei comuni di Bevagna, Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Giano dell’Umbria, Gualdo Cattaneo, Montefalco e Trevi sono stati coinvolti il gruppo di Protezione Civile di Spoleto e numerose realtà associative e di volontariato come il Gruppo cinofilo C.I.S.O.M. di Spoleto e il comitato locale della Croce Rossa Italiana. La giornata si è aperta con la presentazione del nuovo piano di Protezione Civile del Comune di Campello per la gestione del rischio e delle emergenze.
Il Sindaco di Campello sul Clitunno ha introdotto l’argomento e con l’occasione ha fatto gli onori di casa ringraziando i tanti volontari del territorio intervenuti e tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa prima edizione dell’iniziativa: “Oggi si avvia un percorso di collaborazione tra i vari gruppi territoriali volto al potenziamento dell’attività e alla costruzione di una rete. Nel tempo l’obiettivo che vogliamo raggiungere sarà la redazione di un Piano di Protezione Civile unico per gli otto comuni dell’Unione che rappresenti la sintesi di ciascuno dei Piani comunali.”
A seguire hanno preso la parola l’Ing. Sandro Costantini, Dirigente Regionale del Servizio di Protezione Civile e il Prof. Maurizio Fattorini, Funzionario del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco- che hanno voluto soffermarsi sull’importante ruolo strategico del volontariato attivo e sulla necessità di reperire risorse che conoscano bene i territori e sappiano muoversi con estrema prontezza in caso di rischio o emergenza.
I gruppi di Protezione Civile hanno messo in mostra nell’area del bocciodromo, i propri mezzi e le attrezzature a disposizione per i diversi interventi. La giornata si è conclusa con esercitazioni e dimostrazioni pratiche dell’attività dei volontari in caso di rischi e emergenza. Il gruppo di Trevi ha illustrato l’attività di montaggio tende, il Gruppo cinofilo C.I.S.O.M. di Spoleto ha simulato la ricerca di persone con l’ausilio di cani addestrati e infine i volontari della sezione di Spoleto della Croce Rossa Italiana ha dimostrato un intervento di primo soccorso.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!