Calcio violento: porta in faccia a un baby calciatore avversario, dirigente squalificato per 5 mesi - Tuttoggi

Calcio violento: porta in faccia a un baby calciatore avversario, dirigente squalificato per 5 mesi

Redazione

Calcio violento: porta in faccia a un baby calciatore avversario, dirigente squalificato per 5 mesi

L'espisodio al termine della partita Under 15 tra Tavernelle e Real Virtus
Sab, 25/01/2020 - 09:46

Condividi su:


Calcio violento: porta in faccia a un baby calciatore avversario, dirigente squalificato per 5 mesi

Squalifica fino al 30 giugno per un dirigente del Tavernelle per i fatti avvenuti al termine della partita di calcio con la Real Virtus del campionato Under 15.

Secondo quanto messo al referto dall’arbitro, il dirigente avrebbe sbattuto la porta in faccia ad un ragazzino della squadra ospite, ferendolo e costringendolo a ricorrere alle cure del pronto soccorso.

Nonostante il dirigente abbia contestato la ricostruzione dell’accaduto così come è stata messa a verbale, la giustizia sportiva umbra ha comminato la pesante squalifica di 5 mesi.

Entrambe le società sono state multate per gli episodi di violenza durante ed al termine della partita Under 15.

Ancora un cattivo esempio che arriva dal calcio giovanile umbro.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!