CALCIO - NASCE LA JUNIOR CERBARA – CITTÀ DI CASTELLO, LA SQUADRA A MISURA DI RAGAZZI - Tuttoggi

CALCIO – NASCE LA JUNIOR CERBARA – CITTÀ DI CASTELLO, LA SQUADRA A MISURA DI RAGAZZI

Redazione

CALCIO – NASCE LA JUNIOR CERBARA – CITTÀ DI CASTELLO, LA SQUADRA A MISURA DI RAGAZZI

Gio, 16/05/2013 - 17:42

Condividi su:


CALCIO – NASCE LA JUNIOR CERBARA – CITTÀ DI CASTELLO, LA SQUADRA A MISURA DI RAGAZZI

Da. Bac.

Questa mattina nella sala consiliare del comune di Città di Castello è stata “battezzata” ufficialmente la nuova scuola calcio “Junior Cerbara – Città di Castello”. La conferenza è stata presieduta da alcune delle massime cariche delle società A.S.D. Cerbara e Group Castello. L’obiettivo di fondo che tutti si sono proposti è dedicare massima e completa attenzione ai giovani dell’Altotevere per promuovere, attraverso il calcio, la loro crescita sportiva, morale e comportamentale. La nuova società (che copre tutto il settore giovanile, dai “piccoli amici” fino alla “juniores”) infatti si è subito circondata di professionisti e persone affidabili per comporre il nuovo staff: per dedicarsi sul serio ai ragazzi, oltre agli allenatori verranno messi a loro disposizione persino uno psicologo ed un dietologo.
Grande orgoglio e soddisfazione hanno manifestato il dott. Marcello Ortalli, presidente del S.S.D. Group Città di Castello S.r.l e Giorgio Bettacchioli presidente dell’A.S.D. Cerbara; il primo è entusiasta di questa unione con “gli amici” di Cerbara e ha dichiarato che “lo sport con la famiglia e la scuola deve diventare patrimonio di alto valore sociale e culturale e come risultato finale deve consegnare principi seri al ragazzo; ci deve essere non solo una crescita sportiva per raggiungere la prima squadra ma anche un’attenzione costante ai veri valori della vita”. Anche Bettacchioli soddisfatto per l’accordo raggiunto con il Group ci tiene a ricordare come “il Cerbara sia stata sempre una delle più floride società dal punto di vista delle giovanili” e come sia assai “importante portare avanti questa tradizione”. Altro intervento da segnalare è quello dell’amministratore delegato del Cerbara Silvano Petturiti che ha ricordato come anche l’impiantistica riservata ai giovani calciatori abbia avuto un importante cambiamento: saranno infatti messi a disposizione ben quattro campi da gioco, il “Corrado Bernicchi”, il “Gilberto Rossi” e i rispettivi antistadi. I genitori saranno anche contenti di sapere che per quanto riguarda i costi d’iscrizione questi saranno accessibili proprio a tutti. Nella stessa sede è stato anche presentato il “V Torneo Siviero Sensini” la cui prima partita verrà giocata oggi, 16 maggio, alle ore 19, presso il “Bernicchi”, mentre le finali avranno luogo il 3 giugno. L’assessore allo sport Massimo Massetti ha insistito sull’importanza del torneo, giunto ormai alla quinta edizione, soprattutto per la raccolta fondi dello stesso: parte del ricavato dei biglietti d’ingresso al “Siviero Sensini” sosterrà le attività “Parent Project Onlus” e “FDM”, Fondazione Distrofia Muscolare della quale il suo presidente Renato Pescari ha parlato in sala consiliare. Massetti ha poi continuato dicendo come questo importante torneo sia la sede giusta per rilanciare i colori biancorossi e come la città sia sempre orgogliosa e fiera di ospitare tali manifestazioni sportive.
Ha concluso la conferenza il dott. Luigi Repace, presidente del comitato regionale arbitri dell’Umbria: ha ribadito come l’importanza dell’aggregazione fra due società sia vitale in questo momento economicamente delicato; “mettersi insieme per avere più qualità è l’unica soluzione; non c’è niente di più bello che accantonare i rancori e mettersi insieme”. Egli si augura poi che un’iniziativa come quella presa da Cerbara e Group Castello sia solo l’inizio e che progetti di questo tipo riescano a moltiplicarsi nel tempo.
Sono state usate molte parole per descrivere questa nuova società-progetto su cui il nuovo staff dirigenziale ripone estrema fiducia e ottimismo: “sodalizio”, “fusione”, “collaborazione”, “sinergia”, “aggregazione”. Ora la parola sta solo al campo e alla passione più forte di tutte, quella dei ragazzi.

Riproduzione riservata


Condividi su:


Aggiungi un commento