Calcio a 5, Foligno si prende un punto d’oro col Nursia, è 3-3

Calcio a 5, Foligno si prende un punto d’oro col Nursia, è 3-3

Derby ben giocato dagli uomini di De Moraes contro la squadra ancora imbattuta del girone / Albani sigla una doppietta

share

Ancora un pareggio per il Foligno nella nona giornata del campionato di Serie B (girone D), disputatasi ieri (sabato 6 dicembre). Al PalaPaternesi gli uomini di De Moraes non sono andati oltre il 3-3 contro il Nursia.

Un solo punto, dunque, ma conquistato con cuore, grinta, impegno e sacrificio. I Falchetti interrompono così la striscia di sconfitte casalinghe e salgono a quota 8.

A sorpresa il Foligno si trova in vantaggio dopo soli 19’’: il Nursia inizia con uno schema offensivo che prevede lo sganciamento del portiere Barigelli, ma il pallone finisce tra i piedi di Bebetinho che dalla sua area insacca la porta sguarnita. I Falchetti cominciano bene, ma ben presto devono fare i conti con l’assedio del Nursia (ancora imbattuto in campionato). Compatti e grintosi, i ragazzi di De Moraes cercano in ogni modo di non lasciare spazi agli avversari. Al 4’42’’, però, in azione di ripartenza su palla persa da Felicino, gli arancio-blu trovano il pareggio con un gran gol da fuori di Duarte che si insacca all’incrocio. La Maran attacca, ma senza forzare più di tanto, cercando il momento propizio. Ne esce, dunque, una sfida molto tattica, con gli uomini di Da Silva che ci provano più volte soprattutto negli ultimi 5’, sbattendo però contro un ottimo Grasselli, che respinge in tre occasioni. Al 16’11’, invece, da due passi ancora Duarte non riesce a sfruttare una ribattuta e conclude incredibilmente sul fondo. In chiusura ancora Grasselli salva su De Carvalho (17’34’’) e su De Araujo (19’28’’).

Nella ripresa il copione più o meno è lo stesso, ma il Foligno appare più propositivo. Poco prima dello scoccare della mezz’ora di gioco, però, ecco che gli sforzi della Maran sono premiati: dalla banda sinistra Bellaver mette in mezzo all’area e De Araujo (29’05’’) infila il 2-1. La reazione del Foligno c’è ed è immediata. Bebetinho parte dalla sua metà campo e con un passaggio filtrante trova sotto porta Albani, che con un bellissimo esterno sinistro realizza il 2-2 (34’24’’). Il Nursia ricomincia allora ad attaccare e poco dopo si riporta avanti, anche in maniera un po’ fortunosa: Stringari prova la conclusione da fuori, la deviazione di Albani fa impennare il pallone che scavalca un Grasselli un po’ sorpreso e che vale il 3-2 arancio-blu (36’39’’). Nuovamente, però, il Foligno trova la forza e il carattere per cercare di non perdere la terza partita di fila: De Moraes gioca anche la carta di Felicino come portiere di movimento. È lo stesso capitano a mettere paura agli ospiti, con un diagonale salvato sulla linea da Stringari (37’35’’). In realtà si tratta del preludio al pareggio. Ancora in situazione di portiere di movimento l’azione vede protagonisti Bebetinho, Rosi e Felicino, che dal fondo mette al centro per Albani: Barigelli è miracoloso nel respingere la prima conclusione, ma sulla seconda non può nulla (38’43’’). Finisce così 3-3 un derby molto combattuto, in cui il Foligno ha meritato soprattutto per il carattere mostrato.

 

Foligno: Grasselli, De Moraes, Bebetinho, Albani, Felicino; Giovannini, Panetti, Rosi, Resner, Settimi, Marchesini, Costarelli. All.: De Moraes.

Nursia: Barigelli, Bellaver, Paolucci, Duarte, De Caravalho; Stringari, De Araujo, Ronchi, Trapasso, Martins, Emruli, Barcarollo. All.: Da Silva.

Arbitri: Zuddas di Cagliari e Micheli di Frosinone

Reti: 0’19’’ Bebetinho (F), 4’42’’ Duarte (N), 29’05’ De Araujo (N), 34’24’’ Albani (F), 36’39’’ Stringari (N), 38’43’’ Albani (F).

Note: ammoniti Felicino, Albani, De Moraes, Panetti (F), De Araujo, Barigelli (N); falli 7-6 (4-4 pt); tiri liberi 0-0.

 

Foto da Facebook 

 

share

Commenti

Stampa