Caccia, Ricci vuole salvare i caprioli - Tuttoggi

Caccia, Ricci vuole salvare i caprioli

Redazione

Caccia, Ricci vuole salvare i caprioli

"Sono un segno del divino fra noi, via dal calendario venatorio"
Sab, 02/02/2019 - 10:34

Condividi su:


Caccia, Ricci vuole salvare i caprioli

Il consigliere regionale Claudio Ricci si mobilita per salvare i caprioli nei boschi umbri, dopo la decisione dell’assessore Cecchini, sentito il parere dell’Ispra, di adeguare i piani di selezione in virtù dello stop estivo seguito al ricorso del Wwf, poi respinto dal Tar. Uno stop che secondo l’Ispra avrebbe provocato uno squilibrio nella popolazione di caprioli e daini tra esemplari maschi e femmine.


Caccia, decisi i piani di abbattimento


Ma Ricci non ci sta e vuole sapere le motivazioni del provvedimento, annunciando un’interrogazione: “Il calendario venatorio prevede, dal 31 gennaio 2019, l’attivazione della selezione dei caprioli, per arginare un numero di capi elevato, a tutela delle attività antropiche e per limitare i danni provocati all’agricoltura. Però, come spiegato dall’Ente nazionale protezione animali, non viene dimostrata la effettiva consistenza dei danni e negli ultimi 25 anni le azioni selettive (uccisioni) non hanno determinato soluzioni mentre sono molto più adeguati i metodi ecologici preventivi“.

Ricci ne fa una questione culturale e spirituale: “In Umbria – conclude il consigliere regionale – la storia umanistico-spirituale, correlata all’armonia fra persone e ambiente, citando San Francesco d’Assisi, San Benedetto da Norcia e Aldo Capitini, dovrebbe delineare il sacro rispetto dei caprioli, segno simbolico del Divino fra noi”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!