Caccia, Mancini referente Lega Umbria

Caccia, Mancini referente Lega Umbria

Massimo Sbardella

Caccia, Mancini referente Lega Umbria

Gio, 28/01/2021 - 15:38

Condividi su:


Caccia, Mancini referente Lega Umbria

Il consigliere regionale: presto un incontro con tutte le associazioni venatorie | "Caccia momento di socialità e ruolo per la sicurezza pubblica"

Caccia, per la Lega Umbria il referente è Valerio Mancini. Il consigliere regionale è stato nominato referente del partito per l’Umbria del dipartimento per la gestione e il prelievo della fauna selvatica omeoterma.

“Sono orgoglioso di questo incarico e ci tengo a ringraziare il segretario della Lega Umbra, on. Virginio Caparvi, e il senatore, Francesco Bruzzone, responsabile nazionale del dipartimento caccia della Lega, per avermi dato fiducia” le parole di Mancini. Che annuncia: “Nelle prossime settimane, appena avrò la disponibilità del senatore Bruzzone e dell’onorevole Caparvi, organizzerò un incontro con i vertici di tutte le associazioni venatorie dell’Umbria, così da proseguire con loro il dialogo fattivo e concreto avviato già nel corso della passata legislatura e mai interrotto”.

Caccia, funzione sociale e di sicurezza

“La caccia – prosegue Mancini – è un’attività di grande rilevanza dal punto sociale/aggregativo ed economico. Oltre a consentire la tutela dell’agricoltura e la sicurezza pubblica dei cittadini, incidendo in maniera fondamentale nel contenimento di specie dannose, come i cinghiali – sottolinea Mancini -. Per questo ritengo indispensabile che vengano ascoltate le esigenze che pervengono dal mondo venatorio”.

Cinghiale, i cacciatori
replicano agli animalisti

Il nuovo Calendario venatorio

Quanto alla redazione del Calendario venatorio 2021/2022, per Mancini è necessario che si valutino con attenzione le proposte che arrivano dalle associazioni, così da emanare un documento ragionevole e appropriato. Sono sempre stato al fianco delle battaglie di buonsenso condotte in questi anni dai cacciatori – conclude Mancini – e continuerò a sostenerne le
iniziative, consapevole dell’importante ruolo che sono chiamato a
svolgere, che non può prescindere dall’ascolto fattivo delle problematiche ed esigenze rappresentate da chi vive il mondo venatorio in prima linea”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!