Caccia al via: controllati 306 cacciatori, ma poche irregolarità

Caccia al via: controllati 306 cacciatori, ma poche irregolarità FOTO

Redazione

Caccia al via: controllati 306 cacciatori, ma poche irregolarità FOTO

Dom, 19/09/2021 - 15:18

Condividi su:


Il rapporto dei carabinieri forestali: tante chiamate da parte dei cittadini, ma meno cacciatori rispetto agli anni passati | Una lite al Trasimeno

Sono stati 306 i cacciatori fermati per controlli dai carabinieri forestali nella giornata di avvio della stagione venatoria. Poche le infrazioni: 3 le sanzioni elevate di importo 206 euro, che prevedono anche il sequestro di armi e munizioni per il mancato rispetto lett e c.1 art 21 legge 157/92. Altri 8 cacciatori, invece, sono stati sanzionati per irregolarità al Codice della strada.

I controlli dei carabinieri forestali

I carabinieri forestali, come ogni anno, hanno intensificato i controlli su tutto il territorio per prevenire incidenti e controllare che la giornata venatoria si svolga all’insegna del rispetto delle regole.

Il Comando Regione Carabinieri Forestale ha previsto il massimo dispiegamento delle pattuglie: 35 le pattuglie impiegate, con oltre 80 forestali per i servizi caccia.

Le chiamate dei cittadini

Numerose le chiamate pervenute al numero di pubblica utilità 1515 e al numero unico di emergenza 112 sulle problematiche inerenti alla caccia, che hanno richiesto l’intervento delle pattuglie.

Il 90% delle richieste di intervento da parte dei cittadini ha riguardato la presunta mancanza di rispetto delle distanze dalle abitazioni.

Una lite a Città della Pieve

Si segnala a Città delle Pieve la richiesta di intervento a seguito di una lite causata dalla sosta di veicoli tra dei cacciatori e dei proprietari di una abitazione.

I controlli in generale hanno riguardato le persone e i documenti abilitativi oltre che alla verifica delle armi e delle munizioni impiegate.

Cani controllati

L’attenzione dei militari è anche ricaduta sul benessere dei cani e dei loro microchip. Sono stati effettuati un totale di 278 controlli; scattati già a partire dalle prime ore del mattino e ora continueranno per tutto il pomeriggio.

Capriolo trovato morto al Trasimeno

Un reato, al momento verso ignoti, riscontrato a seguito del rinvenimento di un capriolo morto, specie non cacciabile, nella zona del Lago Trasimeno.

Pochi cacciatori

In alcune aree si è riscontrata una bassa presenza di cacciatori rispetto alle prime giornate di altri anni. Complice il tempo incerto, ma forse anche le tante polemiche che hanno anticipato questo avvio di stagione venatoria.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!