Blackout Telecom nella zona sud, "Impossibile telefonare o connettersi" | Bettarelli scrive ai vertici - Tuttoggi

Blackout Telecom nella zona sud, “Impossibile telefonare o connettersi” | Bettarelli scrive ai vertici

Redazione

Blackout Telecom nella zona sud, “Impossibile telefonare o connettersi” | Bettarelli scrive ai vertici

Da molte frazioni del Comune tifernate arrivano lamentele quotidiane che vivono questo disagio, il vicesindaco "Urge ripristinare servizio"
Ven, 14/07/2017 - 14:08

Condividi su:


Black out Telecom nella zona sud del Comune di Città di Castello. Da giorni, infatti, risulta quasi impossibile telefonare e connettersi per i circa 2000 cittadini del versante tifernate della Valnestore. Il vicesindaco Michele Bettarelli scrive ufficialmente ai vertici: “Un disagio insostenibile per utenti, anziani, aziende e strutture turistiche. Il telefono è un servizio primario. Va ripristinato con urgenza”.

Questo il contenuto della lettera che il secondo cittadino, dopo alcune sollecitazioni informali, ha inviato alla direzione di Telecom Centro Italia per i rapporti con gli Enti locali, segnalando “le pesanti difficoltà di ricezione che si stanno verificando da giorni nella zona sud di Città di Castello, dove telefonare o connettersi ad internet è diventato praticamente impossibile”.

In diverse frazioni del Comune tifernate, tra l’altro, Telecom risulta essere l’unico operatore presente nel mercato ed è quindi il riferimento principale della maggior parte dei residenti. Bettarelli aggiunge rivolto a Telecom:

Il protrarsi di una cattiva, se non assente capacità di connessione, si inserisce in un’incertezza più generale che riguarda le varie opzioni del servizio Telecom, telefonia mobile e wi-fi, e sta generando un clima negativo tra i vostri abbonati oltre alcune preoccupazioni di carattere sociale per anziani che vivono soli, aziende, strutture ricettive, operatori economici e semplici cittadini, che rivendicano il diritto ad un servizio adeguato, dal momento che corrispondono un compenso per usufruirne

Rappresento questi elementi di forte criticità – continua il vicesindaco – perché, nel frangente specifico, le lamentele sono quotidiane, essendo ormai un’esigenza primaria, e non voluttuaria, poter contare su un collegamento telefonico o internet. Non è rimandabile un urgente e risolutivo intervento per ripristinare quanto meno gli standard minimi di utilizzo delle reti nella zona sud e, in prospettiva, una programmazione che superi in modo definitivo le attuali disfunzionalità”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!