Belardi Dottorini lascia dopo 37 anni, alla guida del Norm Maurizio De Troia - Tuttoggi

Belardi Dottorini lascia dopo 37 anni, alla guida del Norm Maurizio De Troia

Redazione

Belardi Dottorini lascia dopo 37 anni, alla guida del Norm Maurizio De Troia

Dom, 01/08/2021 - 09:48

Condividi su:


Avvicendamento ai vertici del Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Città di Castello, con il congedo per pensionamento di Belardi Dottorini subentra il Luogotenente De Troia

Avvicendamento ai vertici del Nucleo Operativo e Radiomobile (Norm) dei Carabinieri di Città di Castello: dopo ben 37 anni di servizio il Luogotenente C.S. Paolo Belardi Dottorini lascia l’incarico al subentrante Luogotenente C.S Maurizio De Troia nel prestigioso incarico di Comando.

Paolo Belardi Dottorini è stato collocato in congedo per pensionamento dopo una lunghissima carriera di quasi 40 anni, svolta tra il Battaglione dei Carabinieri di Napoli Secondigliano, le Stazioni di Macchiareddu (Cagliari), Nebida e Lanusei (Nuoro), Umbertide e Città di Castello, le Aliquote Radiomobili di Sansepolcro ed Arezzo, e concludendo questo lungo percorso al NORM della Compagnia tifernate, di cui ha retto il Comando. Apprezzato professionista, serio e scrupoloso, ha ricevuto numerosi encomi di Comando Legione per brillanti operazioni portate a termine.

Maurizio De Troia, arruolato nell’Arma dei Carabinieri nel 1990, ha cominciato la sua carriera nella Stazione di Umbertide. Passato all’aliquota radiomobile di questa Compagnia nel 1995, è poi transitato all’aliquota operativa nel 1997, forte di una innata predisposizione all’attività investigativa. Nel 2002 ha fatto rientro alla Stazione di Umbertide fino alla data odierna in cui, a coronamento di una carriera svolta interamente in Altotevere, va a ricoprire uno degli incarichi più prestigiosi.

Sposato e padre di un figlio, nei suoi anni al NORM si è dedicato in particolare con particolare profitto al contrasto dei delitti contro il patrimonio, ricevendo ben 2 encomi dal Comandante della Legione, per brillanti operazioni portate a termine con decine di arresti di appartenenti a sodalizi dediti ai reati inerenti il patrimonio.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!