Baby gang a Terni, furti, risse e vandalismo | Fermata la banda "CC-Squad" - Tuttoggi

Baby gang a Terni, furti, risse e vandalismo | Fermata la banda “CC-Squad”

Luca Biribanti

Baby gang a Terni, furti, risse e vandalismo | Fermata la banda “CC-Squad”

Mer, 07/10/2020 - 17:18

Condividi su:


Baby gang a Terni, furti, risse e vandalismo | Fermata la banda “CC-Squad”

Indagini dei Carabinieri coordinati dalla Procura dei Minori di Perugia

Una baby gang attiva nel centro storico di Terni è stata individuata dai Carabinieri di Terni che hanno concluso le indagini del caso nel 2019.

Baby gang composta da 10 ragazzi

I militari hanno avviato una serie di approfondimenti nei confronti di 10 ragazzi (7 italiani e 3 stranieri) tutti minorenni all’epoca dei fatti tranne uno, sui quali sarà il Tribunale dei Minori ad esprimersi in merito ai reati contestati (i rissa, lesioni personali, deturpamento e imbrattamento) , a vario titolo, ai componenti della gang.

La “CC Squad”

I ragazzini non avevano scrupolo nell’aggredire verbalmente e fisicamente coetanei, ma anche adulti e avevano denominato il loro ‘gruppo’ “CC Squad”. L’acronimo significa nel gergo delle gang rubare (cc=cicciare) e squad è l’abbreviazione per ‘squadra’, per esteso, dunque, la squadra che ruba.

Furti

E sembra essere proprio questa l’attività prediletta dal ragazzi che si riunivano principalmente nel centro storico di Terni e nelle immediate vicinanze, come la zona dello Staino. Quando decidevano di mettere a segno un ‘colpo’ avevano una strategia ben precisa. Entravano nel negozio preso di mira in gruppo e, alcuni di loro iniziavano a creare confusione per attirare l’attenzione dei commessi, mentre gli altri potevano rubare indisturbati. Una volta arraffata la merce scappavano di corsa e si ritrovavano nel luogo prestabilito per spartirsi il ‘bottino’.

Risse

Oltre ai furti, un’altra ‘specialità’ della gang era quella della rissa. Numerose infatti le segnalazioni per risse ‘organizzate’ con coetanei, ma anche ‘scazzottate’ tra gli stessi componenti del gruppo che al suo interno sembra non avesse una struttura gerarchica. Accadeva spesso, dunque, che qualcuno venisse alle mani per avere il ‘controllo’ della situazione.

Imbrattamenti e atti di vandalismo

La gang era anche specializzata in atti di vandalismo e imbrattamento, documentati dalle indagini degli inquirenti, coordinati dalla Procura dei Minori di Perugia. Numerosi i casi di scritte sui muri e danneggiamento del patrimonio pubblico a carico degli indagati.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!