Avrebbe dovuto prendersi cura di due anziani e invece si ubriaca, badante denunciata - Tuttoggi

Avrebbe dovuto prendersi cura di due anziani e invece si ubriaca, badante denunciata

Redazione

Avrebbe dovuto prendersi cura di due anziani e invece si ubriaca, badante denunciata

Ven, 06/11/2020 - 14:13

Condividi su:


Avrebbe dovuto prendersi cura di due anziani e invece si ubriaca, badante denunciata

Le accuse sono reato di maltrattamenti in famiglia

Avrebbe dovuto prendersi cura di due anziani e invece la donna, badante regolarmente assunta per prendersi cura dei genitori della coppia che l’aveva assunta, aveva il vizietto dell’alcool e, ubriaca, li aveva abbandonati a se stessi, come riferisce la questura di Perugia. Per lei, peraltro con precedenti di polizia come abbandono di incapaci, abbandono di minori, minacce e violazione di domicilio, è stata denunciata per il reato di maltrattamenti in famiglia.

Quando i poliziotti sono arrivati sul posto sono stati accolti all’interno dell’appartamento dei due anziani dai loro figli e da un nipote, impegnato ad assistere la propria nonna, una donna di 87 anni. All’interno di una stanza matrimoniale gli agenti hanno appurato anche la presenza del coniuge della signora, un uomo anch’egli di 87 anni: era addormentato su di un letto da ospedale fornito di sponde per proteggerlo.

L’intero appartamento è risultato agli agenti in ordine e pulito, eccezion fatta per quello che riguardava una stanza con un letto singolo, chiusa a chiave, ad uso alloggio della badante dei due anziani signori, una cittadina romena di 44 anni in servizio in quella casa. Nella camera -riporta la Questura – erano presenti “cumuli di immondizia accatastati in varie parti, con vestiti, puliti e da lavare, ed altri effetti personali, frammisti e sparsi per il locale in questione” e la badante “era stesa sul letto in evidente stato confusionale, a causa della considerevole assunzione di alcool, percepibile a causa del fortissimo odore profuso in tutta la stanza”.

Interrogata dagli agenti, la donna ha spiegato loro che quel giorno “non aveva voglia di fare niente e dato che aveva bisogno di riposare preferiva restare nella sua stanza. La donna, inoltre, non riusciva a reggersi in piedi e neanche a riconoscere i suoi documenti. Entrambi gli anziani necessitavano “di costanti cure e attenzioni da spalmare nell’intero arco della giornata in quanto non in grado di provvedere autonomamente ai propri fabbisogni anche più elementari” ma la donna, dopo aver mostrato un atteggiamento inizialmente professionale, da alcune settimana sin dal mattino andava in cantina assumendo notevoli quantità di alcolici.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!