Autoambulanza senza medico, mobilitazione bipartisan e scontro

Autoambulanza senza medico, mobilitazione bipartisan e scontro

Redazione

Autoambulanza senza medico, mobilitazione bipartisan e scontro

Sab, 12/06/2021 - 10:58

Condividi su:


Dopo il caso segnalato a Passignano Squarta (FdI) chiede chiarimenti alla Giunta regionale, Meloni (Pd) invoca la mobilitazione

Autoambulanza senza medico a bordo a Passignano, mobilitazione bipartisan. Con polemica. Dopo l’allarme lanciato da alcuni cittadini, per la mancanza del medico a bordo del servizio del 118, dopo il sindaco Pasquali, anche i consiglieri regionali Marco Squarta e Simona Meloni hanno chiesto chiarimenti alle autorità sanitarie.

Squarta chiede chiarimenti

“Credo sia opportuno – le parole di Squarta (FdI) – che la Giunta regionale, nell’eventualità che queste notizie corrispondano al vero, intervenga con solerzia per chiarire questa spiacevole situazione. Il servizio sanitario territoriale, soprattutto in questo periodo, non solo non può essere per nessun motivo ridimensionato, ma anzi va potenziato su tutta l’area del Trasimeno. La presenza del medico all’interno del soccorso 118 accresce la sicurezza di cittadini, ed in questi mesi anche delle migliaia di turisti che stanno ritornando nella nostra regione. Oltretutto l’area del Trasimeno rappresenta una delle mete privilegiate del turismo mondiale”.

“Per questo – conclude Squarta – non possiamo permetterci alcun ridimensionamento di quei servizi che rappresentano la garanzia di livelli di sicurezza essenziali. La salute e la tranquillità delle persone – conclude – devono rappresentare una priorità assoluta per ogni livello istituzionale”.

Meloni chiama alla mobilitazione

Meloni (Pd) punta l’indice: “Per mesi abbiamo denunciato i ritardi di questa Giunta regionale nella programmazione delle nuove assunzioni in sanità. Abbiamo segnalato il rischio concreto che venisse indebolita la medicina di territorio, e i presidi sanitari più vicini ai cittadini. Ci è stato risposto che non dovevamo disturbare il manovratore. Ora che proprio al Trasimeno si va verso la riduzione dei servizi sanitari di emergenza e urgenza ovvero del 118, in questo caso del Comune di Passignano, si leggono appelli al buonsenso, quando proprio il buon senso avrebbe dovuto portare a scelte diverse. Altro che mirabolanti progetti futuribili per l’Ospedale unico del Trasimeno, altro che potenziamento dei servizi”.

“Questa giunta regionale a trazione leghista – attacca Meloni – dimostra di essere insensibile alle istanze di questo territorio in favore di incomprensibili decisioni che portano la sanità privata a dover supplire alle carenze del pubblico. Una direzione di marcia che sarà difficile invertire visto che proprio all’interno della Lega si prova a gridare “al lupo al lupo” quando le scelte sono armai state prese proprio dagli stessi amministratori regionali di quel partito”.

Meloni invita alla mobilitazione i cittadini, assicurando l’impegno del Pd e il suo personale.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!