Assisi, torna domenica la festa delle riserve naturali

Assisi, torna domenica la festa delle riserve naturali

Appuntamento con “RiservAmica 2019” domenica ad Assisi promosso dal raggruppamento Carabinieri biodiversità

share

Il Raggruppamento Carabinieri Biodiversità ha organizzato anche quest’anno l’evento “RiservAmica 2019”, giunto alla sua settima edizione. La manifestazione, che apre al pubblico le 130 Riserve Naturali Statali gestite dal Raggruppamento Carabinieri Biodiversità, si svolgerà nella giornata di domenica 19 maggio 2019.

L’obiettivo dell’evento sarà quello di far conoscere ed amare le aree protette gestite dal Raggruppamento Carabinieri Biodiversità, una vera e propria festa della biodiversità, quella ricchezza di ambienti e specie naturali che, unitamente al patrimonio artistico e culturale, fa dell’Italia un paese unico al mondo.

L’iniziativa si rivolge alle famiglie, comitive, gruppi, associazioni, ma anche a singoli visitatori. I partecipanti potranno scoprire, in modo del tutto gratuito, che in tutta Italia esiste una rete di Riserve Naturali dello Stato – dalla foresta di Tarvisio all’Aspromonte – che attraverso i 28 Reparti Carabinieri Forestali tutela e gestisce questo importante patrimonio naturalistico.

Per tale evento in Umbria i Carabinieri Forestali del Reparto Carabinieri Biodiversità di Assisi guideranno i visitatori attraverso una serie di percorsi didattici predisposti sul sentiero all’interno della Selva di San Francesco (limitrofa alla Basilica), offrendo loro l’opportunità di apprendere i concetti di biodiversità e sviluppo sostenibile.

Una giornata per chi vorrà scoprire la bellezza di ambienti protetti e trascorrere una giornata all’aria aperta, e toccare con mano l’impegno di chi ogni giorno difende in prima linea la natura d’Italia.

Il programma prevede: alle ore 10 l’accoglienza dei visitatori nel prato antistante la Basilica Superiore di San Francesco in Assisi e
presentazione della Selva; alle 10:30 scoperta della micro e macrocomplessità attraverso un percorso all’interno della Foresta, messa a dimora di una specie autoctona in occasione delle “Giornate dell’Albero”. Quindi alle 14 laboratori sensoriali e liberazione di un animale curato presso il Centro di Recupero Animali Selvatici di Formichella ed alle 16 il messaggio finale.

share

Commenti

Stampa