"Arte nei Castelli", musica ed arte nei palcoscenici naturali di Giano dell'Umbria dal 2 al 24 agosto - Tuttoggi

“Arte nei Castelli”, musica ed arte nei palcoscenici naturali di Giano dell'Umbria dal 2 al 24 agosto

Redazione

“Arte nei Castelli”, musica ed arte nei palcoscenici naturali di Giano dell'Umbria dal 2 al 24 agosto

Gio, 28/07/2011 - 11:08

Condividi su:


Da 16 anni si rinnova la formula poliedrica di “Arte nei castelli”, che mescola generi musicali e che apre spazi inconsueti a giovani artisti e al pubblico di turisti e residenti che frequentano Giano dell'Umbria e il suo territorio nel mese di agosto.
Piazze, angoli suggestivi di borghi, chiese antiche e ovviamente l'abbazia di San Felice si accendono di una ribalta originale e diventano palcoscenici naturali per i concerti. Quest'anno sono 7 gli appuntamenti della rassegna che si svolgeranno dal 2 al 24 agosto.
Ad aprire un appuntamento di grande prestigio, organizzato insieme all'assessorato alla cultura della Provincia di Perugia e inserito nel cartellone “SITU azioni” che vedrà i vincitori del concorso 2011 del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto esibirsi nel contesto unico dell'abbazia di San Felice. Il Concerto si svolgerà alle 21 e sarà preceduto, alle 19.30, da una visita guidata allo scavo archeologico della Villa di Rufione, con aperitivo offerto dalla Pro Montecchio. Il 7 agosto, questa volta alle ore 18, Arte nei Castelli renderà omaggio ai 150 anni dell'Unità d'Italia con un originale concerto spettacolo dal titolo “Chi per la Patria muor!…”, ideato dal M Salvatore Silivestro, con la regia di Gianni Dentini e la consulenza storica del Prof. Gian Biagio Furiozzi, che vedrà esibirsi sul palcoscenico della Sala Fra Giordano a Giano dell'Umbria la Compagnia teatrale “La Fratente” di Mugnano accompagnata da Maria Chiara Fiorucci all'arpa e da Michele Fabrizi al pianoforte.
Chiuderà la serata un aperitivo tricolore offerto dalla “Gianoteca”. Atmosfere magiche il 10 agosto, in occasione della notte di San Lorenzo, animeranno il piccolo ma suggestivo Castello di Morcicchia illuminato dalla luce delle fiaccole: alle 21 risuoneranno le pizziche, le tarantelle e i saltarelli dei “Surd Ensemble”, a seguire una degustazione di prodotti dell'Azienda Bartoloni Maria Rosa da compiere “guardando le stelle”, insieme all'associazione “Antares” di Foligno e alla Pro Loco di Giano, che spiegheranno i fenomeni celesti a tutti i presenti.
Domenica 14 e lunedì 15 agosto la rassegna si sposta nel capoluogo per festeggiare la riapertura, dopo il restauro, della Chiesa della Madonna delle Grazie con due concerti dell'Orchestra da camera di Latina e del duo VoxHarp, che si svolgeranno alle 18. Il concerto di domenica sarà preceduto, alle ore 16.30, da una prolusione storica sul monumento restaurato tenuta dallo storico Felice Santini che si svolgerà in Municipio, mentre per “Sapori nei Castelli” sono previste il 14 agosto le degustazioni dell'Azienda Moretti Omero e il 15 la tradizionale Spaghettata al Tartufo di ferragosto.
Un altro interessante appuntamento, che si svolgerà in due tappe, é previsto il 20 agosto a Castagnola. Alle 21 si esibirà uno dei gruppi umbri di ricerca sulle tradizioni popolari più interessanti, i “Sonidumbria”. Il concerto sarà introdotto nel pomeriggio, dalle 17 alle 19, da un seminario pratico e gratuito sui balli della tradizione che darà l'occasione di conoscere più da vicino, divertendosi, un pezzo significativo di cultura popolare.
Arte nei Castelli chiuderà i battenti, come di consueto, il 24 agosto a Montecchio, in occasione della Festa di San Bartolomeo, patrono della frazione. Alle 18, in piazza IV novembre, ad esibirsi sarà il gruppo “Style Quartet”, seguito da una degustazione di prodotti dell'azienda Del Quondam. Molto soddisfatto per il programma é il direttore artistico della manifestazione Salvatore Silivestro, Presidente dell'Agimus di Perugia, che ha ringraziato l'Amministrazione Comunale per lo sforzo compiuto, malgrado i tagli, per mantenere una offerta culturale di questo livello valorizzando soprattutto giovani talenti umbri. Il Sindaco Paolo Morbidoni ha invece fatto un plauso agli sponsor e alle aziende agricole che, come ogni anno, collaborano fattivamente alla riuscita della manifestazione.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!