Apicoltori dell'eugubino-gualdese ancora protagonisti al Concorso "Grandi mieli d'Italia" - Tuttoggi

Apicoltori dell’eugubino-gualdese ancora protagonisti al Concorso “Grandi mieli d’Italia”

Redazione

Apicoltori dell’eugubino-gualdese ancora protagonisti al Concorso “Grandi mieli d’Italia”

Il miele prodotto nelle colline dell'eugubino ha ottenuto il riconoscimento di ‘2 gocce d'oro’ alla manifestazione nazionale di Castel San Pietro Terme (Bologna)
Mar, 18/09/2018 - 14:13

Condividi su:


Apicoltori dell’eugubino-gualdese ancora protagonisti al Concorso “Grandi mieli d’Italia”

Continuano i successi della Cooperativa Apicoltori Gubbio – Gualdo Tadino, nata oltre 30 anni fa dalla passione e competenza di un gruppo di soci impegnati nella produzione di miele e prodotti dell’alveare. Frequentemente premiati a livello nazionale ed internazionale per la qualità eccellente, anche nel 2018 gli apicoltori si sono assicurati un importante riconoscimento, nonostante crescenti e più volte denunciate difficoltà dell’ecosistema generale delle api, molto legate alle condizioni ambientali e climatiche.

Per fortuna il territorio dell’eugubino-gualdese ha caratteristiche di salubrità e protezione che ne tutelano gli standard di produzione. Infatti, al concorso nazionale “Grandi mieli d’Italia – Tre gocce d’oro 2018 – Premio Giulio Piana”, due soci della cooperativa, con splendidi mieli millefiori prodotti nelle colline dell’eugubino, hanno ottenuto il riconoscimento di ‘2 gocce d’oro’. La manifestazione si è tenuta a Castel San Pietro Terme (Bologna) ed ha visto in gara 1.124 mieli da tutta Italia (la sezione ‘millefiori’ ne contava 345 in competizione). I criteri di selezione erano: caratteristiche visive del prodotto invasettato, esame olfattivo, gustativo e tattile, nonché esami di laboratorio.

I mieli dell’eugubino-gualdese hanno superato brillantemente lo scaglione di quota 86, essenziale per ottenere le ‘2 gocce d’oro’, posti al vaglio di una giuria di 75 esperti in analisi sensoriale del miele e di un laboratorio specializzato per analisi chimiche.

Si conferma la vocazione del territorio – commenta il sindaco Filippo Mario Stiratidi esprimere eccellenze dal punto di vista ambientale e paesaggistico, e della salubrità dell’aria, con produzioni tipiche e uno sviluppo sostenibile, fiore all’occhiello di una produzione che non ha perso la tradizione. Agli apicoltori vanno i complimenti e le congratulazioni dell’amministrazione e il loro successo è un vanto per l’intera comunità. La figura dell’apicoltore è un’eccellenza del nostro territorio e la cooperativa un esempio da seguire per tutti coloro che puntano sulla valorizzazione del patrimonio naturale, anche a fini promozionali e di valorizzazione”.


Condividi su:


Aggiungi un commento