Apertura caccia, il bilancio della prima giornata. Effettuati dalla Polizia provinciale di Perugia oltre 300 controlli - Tuttoggi

Apertura caccia, il bilancio della prima giornata. Effettuati dalla Polizia provinciale di Perugia oltre 300 controlli

Redazione

Apertura caccia, il bilancio della prima giornata. Effettuati dalla Polizia provinciale di Perugia oltre 300 controlli

Lun, 17/09/2012 - 10:03

Condividi su:


Apertura caccia, il bilancio della prima giornata. Effettuati dalla Polizia provinciale di Perugia oltre 300 controlli

Oltre 300 controlli, 13 verbali elevati per violazioni su distanze da abitazioni ed infrazioni amministrative in questa prima domenica di avvio ufficiale della stagione venatoria 2012-2013. Lo rendo noto il vicecomandante della Polizia Provinciale di Perugia, Dario Mosconi, che sottolinea il lavoro svolto senza sosta dalla centrale operativa, recentemente istituita dall’ente, per dare risposte immediate e tempestive ai cittadini e ai cacciatori i quali potranno effettuare ogni segnalazione al n. 075/32111. “Oltre 30 le pattuglie che oggi sono state dislocate sul territorio provinciale – ha aggiunto Mosconi – operative su diversi turni”. A partire da questa stagione venatoria inoltre, gli agenti della “provinciale”, prima iniziativa del genere in Italia, hanno potuto avvalersi della preziosa opera di “sentinelle dell’ambiente”, comprese 300 donne con la licenza di caccia in tasca, degli oltre 22mila iscritti alle associazioni venatorie del territorio (il primo protocollo d’intesa e’ stato sottoscritto con Federcaccia) con cui la Provincia di Perugia ha siglato proprio alla vigilia della preapertura un singolare accordo. Da questa intesa scaturisce infatti la novità della messa in opera del doppio ruolo ‘cacciatore – sentinella dell’ambiente’ finalizzato alla protezione e alla valorizzazione ambientale e alla tutela del suo ecosistema. Ogni violazione, come ad esempio discariche abusive, inquinamento ambientale, episodi di bracconaggio oppure la segnalazione di persone in difficolta', puo’ essere immediatamente segnalata alla centrale operativa della Polizia Provinciale di Perugia. Dotati di tesserino, con il numero della centrale operativa della Polizia Provinciale, i “cacciatori-sentinella”, hanno controllato attentamente il territorio, al fianco delle 30 pattuglie del Corpo. “Proprio oggi sono giunte alla centrale operativa – ha concluso Mosconi – alcune segnalazioni che non riguardavano essenzialmente l’ambito venatorio a cui ovviamente sono seguiti i controlli necessari”. “Questo accordo – ha sottolineato il presidente della Provincia di Perugia Marco Vinicio Guasticchi – è di grande importanza per la salute dell’ambiente del nostro territorio e rende merito a tutti i cacciatori che hanno accettato di aderire alla nostra iniziativa di promuovere, in maniera sempre più stringente, iniziative di sensibilizzazione e tutela dell’ambiente e attività di prevenzione delle problematiche ambientali”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!