Alla guida dopo aver bevuto, strage di patenti tra i giovani del Trasimeno

Alla guida dopo aver bevuto, strage di patenti tra i giovani del Trasimeno

Fermati dai carabinieri a Castiglione, Città della Pieve e Magione

share

Strage di patenti al Trasimeno tra persone, per lo più giovani, che si mettono alla guida di veicoli nonostante abbiano prima abusato di bevande alcoliche. Per prevenire e contrastare questa “importante piaga sociale” i Carabinieri della Compagnia di Città della Pieve continuano a porre in atto mirati servizi intensificando il numero dei veicoli controllati, in particolar modo nelle ore serali e notturne ed in quelle località quali Passignano sul Trasimeno, Tuoro sul Trasimeno, Magione e Castiglione del Lago che, per la presenza di locali di intrattenimento che si affacciano sul lago, richiamano numerosissime presenze.

Negli ultimi due giorni, i carabinieri dell’ Aliquota radiomobile della Compagnia di Città della Pieve hanno deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria,  3 giovani  per guida in stato di ebbrezza alcolica, in violazione dell’ articolo 186 del Codice della strada.

In particolare, a Castiglione del Lago, alle ore 12, un ventisettenne del luogo è stato sorpreso alla guida di autovettura in forte stato di alterazione psicofisica conseguente allo smisurato abuso di bevande alcoliche. L’accertamento mediante etilometro ha consentito di riscontrare un tasso alcolemico pari a 1,81 grammi su litro, superiore al tasso minimo consentito che è 0,5 grammi su litro.

Un trentacinquenne residente a Perugia è stato deferito in stato di libertà dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Città della Pieve, sempre per guida in stato di ebbrezza, a seguito degli esiti degli esami di laboratorio a cui lo stesso era stato sottoposto il 10 agosto. L’uomo, di notte a Magione,  alla guida di un furgone, era uscito dalla sede stradale rimanendo ferito. Trasportato presso l’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia per le cure del caso a seguito dell’incidente, è stato sottoposto anche ad ulteriori accertamenti che hanno fatto emergere  un tasso alcolemico pari a 1,82 grammi su litro.

Sempre di notte a Magione, i militari hanno fermato un trentaduenne residente nel milanese che si era messo alla guida del proprio autoveicolo avendo abusato di bevande alcoliche, al quale è stato accertato un tasso alcolemico pari a 1,57 grammi/litro. Poco dopo un altro ragazzo poco più che ventenne, rumeno, residente a Città della Pieve, è stato colto alla guida della propria macchina, riscontrandogli un tasso alcolemico pari a 1,52 grammi litro.

A tutti sono state immediatamente ritirate le patenti  di guida.

share

Commenti

Stampa