AL PARCO DEL MONTE CUCCO, DAL 24 AL 29 AGOSTO, LA I^ EDIZIONE DI 'SCHEGGIACUSTICA' - Tuttoggi

AL PARCO DEL MONTE CUCCO, DAL 24 AL 29 AGOSTO, LA I^ EDIZIONE DI 'SCHEGGIACUSTICA'

Redazione

AL PARCO DEL MONTE CUCCO, DAL 24 AL 29 AGOSTO, LA I^ EDIZIONE DI 'SCHEGGIACUSTICA'

Dom, 01/08/2010 - 09:01

Condividi su:


Il comune di Scheggia e Pascelupo, all'interno del Parco del Monte Cucco e a pochi chilometri da città umbre come Gubbio, Gualdo Tadino, Perugia e Assisi e marchigiane come Urbino, Cagli e Fabriano, promuove la prima edizione del festival musicale ‘ScheggiAcustica – I Luoghi da Ascoltare’, in scena dal 24 al 29 agosto. Concepito in collaborazione con la provincia di Perugia, la Comunità Montana Umbria Nord e il Parco regionale del Monte Cucco, l'innovativa kermesse coniuga, cultura, ambiente, storia, tradizioni e sapori, perché il territorio di Scheggia e Pascelupo è un prezioso forziere che racchiude luoghi dove arte e natura, architettura e storia, spiritualità e sincretismo si incontrano creando atmosfere di rara intensità. Il festival prevede una settimana di eventi musicali, artistici ed enogastronomici che saranno veicoli di promozione per il territorio comunale, del Parco del Monte Cucco, del comprensorio eugubino-gualdese, dell'Umbria e perfino delle confinanti Marche: “Per il nostro Comune – dichiara Giovanni Nardi, sindaco di Scheggia e Pascelupo – il festival è una grande sfida, non solo perché ospiteremo artisti da ogni dove. Gli allestimenti e le rappresentazioni sono concepiti per dare risalto alle emozioni che le sonorità richiamano. Anche la cucina della tradizione ed eventi voluti e studiati per i bambini che ricopriranno un ruolo centrale nella manifestazione. La musica proposta sarà adatta al luogo cui verrà destinata, perché, come spiega il direttore artistico Mattia Pittella, docente di batteria e tecnico del suono al lavoro in Lombardia ormai da anni, “in ScheggiAcustica sono i luoghi che stabiliscono la musica e non il contrario, perciò ogni artista è stato scelto in base alle affinità e alla contingenza che possiede e/o esprime in rapporto con il luogo dove andrà a esibirsi. I luoghi sono fatti di colori, odori, sapori e suoni: ho pensato che un modo per poter riscoprire i luoghi di Scheggia, che sono poi anche quelli del Parco del Cucco, fosse proprio quello di mostrarne le potenzialità acustiche. Uno su tutti, da questo punto di vista, è la Badia di Sitria, davvero unica”.

Info e programma: www.scheggiacustica.it


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!