AAA autista di scuolabus cercasi

AAA autista di scuolabus cercasi

Selezione per 1 posto a tempo pieno e determinato

share

Il Comune di Città della Pieve ha indetto una prova selettiva pubblica per titoli e prova tecnico/pratica per n.1 unità di personale inquadrato in categoria giuridica B3, con profilo professionale di collaboratore tecnico in possesso della patente per conduzione di scuolabus, a tempo pieno e determinato.

Alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda bisogna possedere, oltre i ‘Requisiti Generali’, anche i seguenti titoli specifici:

Titolo di studio: diploma scuola secondaria di primo grado o licenza della scuola dell’obbligo. Possiede il requisito della scuola dell’obbligo anche chi abbia conseguito la licenza elementare anteriormente all’anno 1962. I candidati che hanno conseguito il titolo di studio all’estero dovranno, inoltre dichiarare di essere in possesso del provvedimento di equiparazione del titolo di studio conseguito all’estero al titolo di studio italiano;
Patente di guida di autoveicoli in corso di validità della categoria D pubblica con certificato di abilitazione professionale previsto dalla vigente normativa (Carta di Qualificazione del Conducente CQC per il trasporto di persone, nonché Carta del Conducente, tutte regolarmente efficaci) in corso di validità. Per i soggetti che hanno conseguito la patente di guida prima del 19 gennaio 2013 è sufficiente il possesso della patente di guida in corso di validità della categoria D pubblica e della carta di qualificazione del conducente (CQC) nonché della Carta del Conducente.


Leggi tutti i dettagli del bando di concorso 


La domanda con i documenti allegati deve essere presentata secondo una delle seguenti modalità:

– direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Città della Pieve;
– spedita tramite servizio postale con lettera raccomandata;
– inviata da casella di posta elettronica certificata;

La domanda di partecipazione deve essere prodotta entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 20 marzo 2018.

share

Commenti

Stampa