A Trevi si celebra il 25 aprile ma con le restrizioni per il Covid-19 - Tuttoggi

A Trevi si celebra il 25 aprile ma con le restrizioni per il Covid-19

Redazione

A Trevi si celebra il 25 aprile ma con le restrizioni per il Covid-19

il Comune di Trevi non organizzerà la tradizionale commemorazione a Raticosa, già sede della brigata Garibaldi, nè il consueto corteo
Ven, 24/04/2020 - 08:48

Condividi su:


A Trevi si celebra il 25 aprile ma con le restrizioni per il Covid-19

Quest’anno le celebrazioni dell’anniversario della Liberazione dell’Italia dai nazifascisti dovranno adeguarsi alle restrizioni anti covid.

Pertanto, come da apposita indicazione del Prefetto, il Comune di Trevi non organizzerà la tradizionale commemorazione a Raticosa, già sede della brigata Garibaldi, nè il consueto corteo presso il monumento ai caduti e il luogo in cui è apposto il cartello in memoria di Tito Maggiolini.

Verranno comunque deposti cuscini di fiori nei luoghi anzidetti, affinché la memoria e l’omaggio delle Istituzioni sia sempre vivo nello spirito e nei valori della resistenza e di coloro che hanno dato la propria vita per assicurare la libertà di tutti gli altri.

Sarà il Presidente del Consiglio comunale Nicola Terenzi a rappresentare l’amministrazione comunale in delegazione con il gonfalone e gli agenti di polizia municipale nell’assoluto rispetto delle regole di distanziamento sociale.