A Perugia Good and Trendy, quando il sociale crea - Tuttoggi

A Perugia Good and Trendy, quando il sociale crea

Redazione

A Perugia Good and Trendy, quando il sociale crea

Sabato 21 novembre alle 17 RE.LEG.ART. onlus organizza a Perugia, presso Umbrò, una “Sfilata diversa”
Mer, 18/11/2015 - 23:15

Condividi su:


A Perugia Good and Trendy, quando il sociale crea

RE.LEG.ART. ONLUS, cooperativa sociale che progetta e realizza artigianalmente prodotti di alta qualità in pelle e non, grazie alla professionalità, l’impegno e la passione di persone svantaggiate e normodotate, organizza per sabato 21 novembre ore 17.00 a Perugia un evento per presentare il suo nuovo progetto “Good&Trendy”.

Oggi, nella sola provincia di Perugia, quasi 6mila persone disabili sono disoccupate, – spiega Silvia, presidente della cooperativa – numero che cresce mediamente di mille persone ogni anno. Abbiamo allora deciso di implementare una nuova linea di produzione di borse e accessori in pelle “Good&Trendy”, per creare nuove opportunità lavorative per persone disabili della nostra comunità“.

Per capire chi è e cosa fa Re.le.gart basta qualche numero: 34 sono gli anni di vita di questa cooperativa sociale, una delle più longeve della nostra regione; 40 i ragazzi disabili a cui in questi anni la cooperativa ha consentito di lavorare e condurre una vita autonoma e dignitosa; 700.000 euro il risparmio prodotto da Re.le.gart dalla sua costituzione ad oggi per la provincia di Perugia, la Regione Umbria e lo Stato Italiano; 240.000 euro il fatturato massimo raggiunto (naturalmente non negli anni di crisi). “Diversi per forza, diversi per scelta” questo è il motto della cooperativa, che ben lontana da modelli assistenzialistici, fino ad oggi è riuscita a mantenersi sul mercato attraverso una proposta di prodotti artigianali di altissima qualità e completamente “made in Italy”, con tanto di certificazioni. Non è un caso che tra i clienti Re.le.gart troviamo nomi del calibro di Etro o Brunello Cucinelli, molti operatori del mercato internazionale interessati al made in Italy e, non ultime, star di Hollywood. Quando però gli obiettivi di efficienza economica non esauriscono la mission dell’impresa sociale, tenere testa alle continue sfide del mercato non è semplice. Portare a casa il risultato tenendo alta l’attenzione alle esigenze lavorative di persone solitamente etichettate come “diverse”, non è affatto scontato.

Mi ricordo di quella volta in cui, nonostante dovessimo fare una consegna ad un cliente molto importante in tempi brevissimi, ho dovuto bloccare per un intero pomeriggio la linea di produzione, per convincere Matteo (nome naturalmente di fantasia) ad uscire dal bagno in cui si era chiuso per una delle sue crisi” racconta Loredana socia della cooperativa.

Per lanciare la nuova linea “Good & Trendy” c’è ora bisogno di allestire l’apposito laboratorio, acquistare una cucitrice e il materiale per la lavorazione. L’energia e la determinazione di questa piccola grande cooperativa sono davvero uniche, ma quando gli obiettivi sono ambiziosi e il valore sociale è assicurato, è indispensabile il sostegno di tutta a comunità. Per sostenere “Good&Trendy” si terrà il prossimo sabato 21 novembre dalle 17 alle 19.30 a Umbrò (via sant’Ercolano 6) un evento di raccolta fondi. Tante le realtà artistiche, economiche, associative e istituzionali che hanno voluto già sostenere il progetto. Da Umbrò che ha concesso gratuitamente gli spazi e aiutato ad offrire a chi interverrà un aperitivo gratuito, alla compagnia di danza INC innprogress collective che si esibirà in una performance, alla brand VagaMé (www.vagame.it) che vestirà con abiti trasformabili i ragazzi di Re.le.gart per la loro “Sfilata diversa” e Bruno Calzature che fornirà le scarpe.

Durante l’evento sarà possibile acquistare le borse e gli accessori completamente fatti a mano con materiali di alta qualità e di provenienza esclusivamente italiana o il libro “Profumo di colla”, un ritratto interessante della cooperativa, con i sui volti, le sue storie e le sfide affrontate in questi anni. Un’occasione imperdibile per avere un oggetto di grande valore, il valore della qualità unito a quello della solidarietà.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!