A Panicale si apre il "Pan Opera Festival 2021" - Tuttoggi

A Panicale si apre il “Pan Opera Festival 2021”

Redazione

A Panicale si apre il “Pan Opera Festival 2021”

Lun, 30/08/2021 - 17:15

Condividi su:


La kermesse, la cui peculiarità è l’esecuzione di musiche di autori di tutto il mondo, prevede 2 opere, un gala lirico, due concerti e una messa in musica.

Il Pan Opera Festival di Panicale, PG, per il secondo anno consecutivo, và in scena nella sua completezza, con un cartellone di grande classe e di respiro internazionale nonostante le restrizioni dovute alla pandemia.

La kermesse 2021, la cui peculiarità è l’esecuzione di musiche di autori di tutto il mondo, prevede due opere, un gala lirico, due concerti e una messa in musica. E’ stato ancora possibile realizzare questa ambiziosa proposta, spiega il Direttore Artistico Virgilio Bianconi, grazie ad un costruttivo impulso proveniente da molteplici soggetti, specialmente stranieri residenti o di passaggio che amano l’Italia, l’Umbria e Panicale ed in particolare le produzioni artistiche in residenzialità che l’associazione TéathronMusikè concretizza da quasi 10 anni.

Sabato 4 settembre alle ore 18, in piazza Masolino, il Festival apre i propri battenti con “I disastri all’opera 3.0 “Viaggio nel mondo”, un Gala Lirico che narra i “disastri memorabili” del teatro operistico veramente accaduti nei teatri del pianeta negli ultimi due secoli. Uno spettacolo dove due tenori di lunga carriera, Antonio Feltracco e Filippo Pina Castiglioni, durante un concerto, si ritrovano a raccontarsi storie, aneddoti ed esperienze esilaranti sulla difficile vita di un cantante nello stravagante mondo della Lirica e sui pericoli, inevitabilmente comici, insiti nell’allestimento di un’Opera. I due tenori, oltre alla divertente narrazione, assieme agli eccellenti cantanti di lunga carriera, Maria Tullia Mancinelli soprano e Oliviero Giorgiutti baritono, eseguiranno arie, duetti, terzetti e concertati tratti dal grande repertorio operistico condotti al pianoforte dal Maestro Sabina Belei.

Dal 17 al 19 settembre al Teatro Caporali è in programma la raffinatissima opera barocca “Dido and Aeneas” di Henry Purcell, che ha come protagonisti un vasto cast di solisti di respiro internazionale, orchestra e coro composti da ottimi professionisti sotto la direzione dell’inglese Eric Eade Foster, la regia di Marco Bellussi ed i costumi di Carlos Tieppo, costumista operante presso il Gran Teatro la Fenice di Venezia.

Il 19 ed il 23 settembre, seguono due concerti; il primo, a mezzogiorno, per organo e voce presso la Collegiata di San Michele Arcangelo ed il secondo una serata di musica vocale da camera per tre baritoni e pianoforte alla Chiesa della Sbarra.

Il cartellone si chiude in bellezza nel fine settimana 24-26 settembre, sempre al teatro Cesare Caporali, con “Histoire du Soldat” di Igor Stravinsky, in forma scenica, con ensemble strumentale formato da ottimi solisti sotto la bacchetta di Patrick David Murray e la mise en scene di Valerio Bufacchi alla guida di eccellenti attori.

Con questo evento il Festival tributa un particolare omaggio a Stravinsky nel cinquantesimo anniversario della sua scomparsa.

Programma completo www.tmusike.it

Per prenotazioni: tickets@tmusike.it cell. 351 9442515

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!