A Orvieto grande festa per celebrare le ostetriche

A Orvieto grande festa per celebrare le ostetriche

All’Unitre una mattinata di festa ispirata ai progetti “Nati per leggere” e “Nati per la musica” in occasione della giornata internazionale delle ostetriche

share

La  Giornata Internazionale delle Ostetriche, festeggiata in 50 nazioni il 5 Maggio, è stato celebrata ad Orvieto in modo veramente particolare, presso la Sede Unitre della città.

L’appuntamento è stato organizzato da Comune di Orvieto, USL Umbria 2 e Uisp Orvieto Medio Tevere e preparato meticolosamente da tre ostetriche, che uniscono alla professionalità una grande capacità comunicativa: Anna Maria Ciucci, Alessia Longhi e Speranza Pelucchi, coadiuvate dalle loro colleghe.

Tutte insieme hanno organizzato per neo mamme e bambini una mattinata di favole animate e musica, seguendo i dettami di due importanti progetti culturali: “Nati per leggere” e “Nati per la musica”, brevemente illustrati dal pediatra Alberto Romizi che poi, al pianoforte, ha eseguito un commento musicale alle fiabe raccontate ai festosi bimbi presenti dalle bibliotecarie Emanuela Luciani e Chiara Dragoni, “specialiste” in libri dedicati all’infanzia.

Il Presidente dell’Unitre, Riccardo Cambri, ha accolto tutti con il solito garbo e, stavolta, con l’aggiunta di un regalo di deliziose caramelle che si sono aggiunte ai prelibati dolcetti casalinghi preparati per l’occasione, che non solamente i bimbi hanno dimostrato di gradire.

Significativa la presenza degli assessori Cristina Croce e Roberta Cotigni, che hanno avuto parole di ringraziamento e felicitazioni per quanti hanno collaborato all’evento.

La mattinata è volata via piacevolmente, dando prova concreta di come l’ostetrica sia sempre più un punto di riferimento per mamme e bimbi, non solo professionale ma anche affettivo e, perché no, culturale.

share

Commenti

Stampa