A Magione Befana a sorpresa, presepe vivente, concerti e serate di beneficenza - Tuttoggi

A Magione Befana a sorpresa, presepe vivente, concerti e serate di beneficenza

Redazione

A Magione Befana a sorpresa, presepe vivente, concerti e serate di beneficenza

A Sant’Arcangelo la vecchietta arriverà, come da tradizione, a bordo di una barca da pescatori. Le iniziative natalizie hanno visto coinvolto tutto il territorio comunale
Ven, 03/01/2020 - 11:58

Condividi su:


Proseguono le iniziative per le festività natalizie, che vedono coinvolto tutto il territorio del Comune di Magione, con concerti, Befana a sorpresa, Presepe vivente e serate di beneficenza.

Primo appuntamento sabato 4 gennaio, ore 21 al Teatro Mengoni, con la Filarmonica di Agello con il Concerto per il Nuovo anno, immancabile appuntamento per salutare in musica il 2020.

Domenica 5, alle 14.30, appuntamento in piazza Mengoni, nel centro storico di Magione, per aspettare la befana che scendendo dal tetto della Società operaria porterà dolcetti per grandi e piccoli. In contemporanea, come da tradizione, ci sarà la Staffetta della Befana, manifestazione organizzata dall’Atletica Avis Magione, che vedrà gareggiare quattro squadre composte dai piccoli atleti dell’associazione. A seguire thè e cioccolata calda per tutti i partecipanti.

 Ad Antria, domenica 5 gennaio dalle 16.30 alle 19.30, ingresso gratuito, si potrà rivivere l’incanto della Natività tra i vicoli e le piazze del paese. Tra le novità che gli organizzatori hanno in serbo per chi visiterà lo spettacolare presepe realizzato all’interno del piccolo borgo risalente al XIII secolo circondato da mura per tutto il suo perimetro, a cui si accede attraverso una torre campanaria con arco passante, c’è anche la taverna che si trasformerà in un luogo dove poter degustare la cucina proveniente dal vicino lago Trasimeno in un contesto che ne ricorda le origini.

Altra novità della quinta edizione dell’iniziativa che vede gli abitanti del territorio della parrocchia di San Valentino indossare i panni semplici che richiamano quelli medievali e riproporre attività come il cestaio, il fornaio, il ciabattino, il pastore, la ricamatrice, la filatrice, il fabbro ed il falegname è un personaggio che farà da guida lungo tutto il percorso della rievocazione della Natività.

La giornata di festa si chiude con l’iniziativa “Aspettando la Befana. Gli Anonimi Perugini ar… danno i numeri” organizzata dall’omonima associazione che devolverà il ricavato della serata alla Misericordia di Magione.

Lunedì 6 gennaio, nell’area del pontile di Sant’Arcangelo, tradizionale arrivo della Befana vien dal Lago organizzata dalla locale proloco in collaborazione con la Cooperativa pescatori del Trasimeno. L’arzilla vecchietta, accompagnata dai pescatori arriverà in barca per portare la dolce calzetta a tutti i bimbi presenti. La manifestazione sarà arricchita da giochi e balli con le simpatiche animatrici di AnimataMente. In caso di maltempo l’iniziativa sarà spostata alla struttura polivalente.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!