A Castiglione del Lago per tutto il 2022 “Narrazioni: storie, racconti, scritture” - Tuttoggi

A Castiglione del Lago per tutto il 2022 “Narrazioni: storie, racconti, scritture”

Redazione

A Castiglione del Lago per tutto il 2022 “Narrazioni: storie, racconti, scritture”

Gio, 24/02/2022 - 08:45

Condividi su:


Il Comune di Castiglione del Lago mette insieme Biblioteca Comunale, Libri Parlanti e Lagodarte per la nuova veste del format dedicato ai libri,

Prende il via sabato 26 febbraio l’edizione 2022 di “Narrazioni: storie, racconti, scritture” il format dedicato ai libri lanciato la scorsa estate dal Comune di Castiglione del Lago in collaborazione con Libri Parlanti Books & Coffee, la Biblioteca Comunale e Lagodarte Impresa Sociale.

L’edizione 2021 fu un grande e insperato successo e l’Amministrazione comunale castiglionese ha deciso di puntare forte sull’evento: nel 2022 “Narrazioni” si estenderà a tutto l’anno, da febbraio a novembre, con appuntamenti a Palazzo della Corgna, nel periodo primaverile e autunnale e poi in estate alla Rocca Medievale nel suggestivo scenario del Giardino del Pomarancio.

«L’amministrazione comunale ha pensato ad una nuova veste per il format lanciato la scorsa estate dedicato ai libri, alla scrittura e alle letture. La versione estiva di Narrazioni – ha affermato la vicesindaco Andrea Sacco – ha ricevuto molti consensi e un grande riscontro di pubblico: da questa valutazione generale della manifestazione è nata la volontà di ampliare la proposta ed estenderla a tutto l’anno solare, elevandone la qualità con ospiti di spessore e trattando temi sempre più attuali e vicini alla sensibilità del pubblico, con l’obiettivo di valorizzare ancora di più le location del Palazzo della Corgna e del Giardino del Pomarancio all’interno della Rocca Medievale».

In tela d’imperatore

Sarà il giornalista RAI Mino Lorusso il protagonista del primo incontro di sabato 26 febbraio alle ore 17 a Palazzo della Corgna: Lorusso presenta il suo “In tela d’imperatore”.

Due personaggi distanti nel tempo: un gesuita milanese vissuto nel Settecento e uno storico dell’arte del terzo millennio. Due vite separate. Due storie parallele che a quasi trecento anni di distanza si intrecciano in una piccola località del Centro Italia, segnata dalle vicende di una beata e di un miracolo. Il gesuita, padre spirituale di tre mistiche, s’imbatte in una rete fitta di misteri. Il professore, esperto d’arte, è agnostico e indifferente ai richiami dello spirito. Tuttavia, una scoperta casuale nei sotterranei di una chiesa lo metterà a dura prova. Entrambi sono figli del dubbio. Entrambi immersi nelle contraddizioni dei loro tempi, vittime dello stesso destino che accomuna gli uomini. La verità e la sua ricerca è l’unica cosa che li rende liberi.

Mino Lorusso, giornalista di lungo corso, scrittore, autore di saggi politici e di economia, ma anche esperto d’arte contemporanea che lo ha portato a realizzare alcuni documentari come “Il Carapace di Arnaldo Pomodoro” (2015), “La forma in evoluzione dinamica. Incontro con Nicola Carrino” (2010), “La logica fantastica. Incontro con Giuseppe Uncini” (2007), si cimenta qui con un romanzo di grande intreccio tra arte e mistero che terrà avvinto il lettore dalla prima all’ultima pagina.

L’incontro sarà condotto da Elena Teatini. Ingresso gratuito: per informazioni e prenotazioni 075 9658260, 075 951822, 348 6416096.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!